Arriva la dieta flessibile: il nuovo metodo per perdere peso e tornare in forma senza rinunce

Con questo regime alimentare è concesso mangiare ogni cibo, tenendo sotto controllo le calorie ed i macronutrienti che si assimilano giornalmente

Foto Ansa
Foto Ansa
TiscaliNews

Se c’è un risvolto noioso dei regimi alimentari dimagranti è la rigidità delle regole, per questo la dieta più seguita degli ultimi tempi è quella dieta flessibile: il nuovo metodo per perdere peso e tornare in forma senza privazioni. Da dimenticare quindi le restrizioni eccessive e quella sensazione di fame che accomuna tutte le diete, visto che si può scegliere un approccio totalmente diverso che permette di ottenere risultati mangiando tutto quello che si desidera.

Tutto, o quasi, è permesso

Pizza, hamburger e patatine fritte, gelato e dolci, con i metodi tradizionali per dimagrire sono definiti spesso “cibi spazzatura” e vengono esclusi dall’alimentazione. Con la dieta flessibile, come suggerisce la parola stessa, è possibile invece seguire un regime alimentare flessibile, continuando a mangiare ogni cibo. Con la dieta flessibile questo è concesso tenendo sotto controllo le calorie ed i macronutrienti che si assimilano giornalmente. Viene infatti detta anche dieta IIFYM, l’acronimo di “If It Fits Your Macros”, che tradotto significa “Se Rientra nei tuoi Macros”, perché si basa sul concetto fondamentale che ogni giorno bisogna assimilare una certa quantità di macronutrienti per perdere peso in modo efficace.

Il giusto metodo

Questo non significa che si può seguire una regime totalmente sbilanciato e mangiare solo cibi grassi. Ma con un’alimentazione sana e bilanciata, tenendo conto dei macronutrienti assimilati, è possibile inserire anche cibi un po’ meno sani. Si può quindi tranquillamente mangiare la pizza il sabato sera, una porzione di patatine fritte o togliersi lo sfizio di un dolce senza sensi di colpa e soprattutto senza ingrassare.

Cosa sono i macronutrienti?

La dieta flessibile non è una dieta preimpostata con un menù fisso, ma un approccio scientifico che insegna a mangiare tutto responsabilmente, attraverso il conteggio dei macronutrienti. I macros o macronutrienti sono le proteine, i grassi e i carboidrati, ovvero tutti quegli alimenti che forniscono energia. Ogni persona in base al proprio fabbisogno deve assumerne ogni giorno una certa quantità nelle giuste percentuali. Proteine, carboidrati e grassi hanno infatti funzioni diverse per il sostentamento del nostro organismo e vanno sempre bilanciati in una sana e corretta alimentazione. Per cominciare, ad ogni modo, è sempre consigliato chiedere un parere ad un nutrizionista esperto in materia, per comprendere le proprie esigenze nutrizionali ed impostare la propria dieta.

Come Calcolare i Macros

Calcolare i macros è abbastanza semplice, basta organizzare per tempo la propria giornata alimentare in modo da non sforare con la quantità di calorie assunte. Pensare quindi in anticipo a cosa mangiare nell’arco della giornata, è fondamentale. Il calcolo dei macronutrienti si basa sul fabbisogno calorico giornaliero, tenendo conto che: le proteine forniscono 4 kcal per grammo, i carboidrati forniscono 4 kcal per grammo, i grassi hanno un potere calorico di 9 kcal per grammo. Per rendere più veloce e preciso il conteggio, è possibile inoltre scaricare delle app per il calcolo dei macronutrienti che rendono ancora più facile e divertente seguire la dieta flessibile.