Milleunadonna

Christmas Blues: quando festeggiare il Natale diventa un incubo

I fattori scatenanti del malessere e le strategie per sfuggire al Natale

Christmas Blues: quando festeggiare il Natale diventa un incubo

Il Natale è il periodo più festoso dell'anno durante il quale le città sono addobbate e illuminate da migliaia di luci sfavillanti. Nonostante ciò il Natale nasconde un lato oscuro per tante persone.

Il mese di dicembre può diventare la fonte di un vero e proprio stress psicologico: si cade inevitabilmente nella trappola del Natale senza via di fuga se non quella di partire per posti lontani. Il susseguirsi di inviti, il ritrovarsi con amici e parenti più o meno cari, a volte diventa un obbligo a cui non ci si può sottrarre. Inoltre in questo periodo c'è la tendenza a fare un bilancio di fine anno che per molti può essere fonte di disagio, insoddisfazione personale, senso di frustrazione o di fallimento.

Pertanto a volte ci si può sentire tristi, ansiosi e demotivati. Si ha voglia di restare a casa piuttosto che andare in giro a comprare regali e partecipare a cene dovendosi mostrare allegri e spensierati e non c'è nemmeno il piacere di addobbare la propria casa.

Possono comparire disturbi come: mal di testa, disturbi del sonno, disturbi del comportamento alimentare, stanchezza, disinteresse generalizzato, irritabilità.

Christmas Blues: quando festeggiare diventa un incubo

Questa sensazione di tristezza mista ad ansia e ad un disagio diffuso che compare durante le festività Natalizie, prende il nome di Christmas Blues, cioè tristezza natalizia. Si tratta di una forma di depressione che dura solitamente da alcuni giorni a poche settimane e tende a scomparire al termine delle festività, quando si torna ai ritmi di vita quotidiani.

I fattori scatenanti

Ecco di seguito alcuni fattori che contribuiscono a innescare questo disturbo:

il senso di euforia che contraddistingue il periodo natalizio potrebbe stridere con lo stato d'animo di qualcuno a cui questo periodo ricorda un evento triste o una mancanza dolorosa, come in casi di lutti o separazioni;

dover partecipare, senza possibilità di sottrarsi, a riunioni di amici e di famiglia anche quando non si ha voglia di andare;

la presenza di conflitti e tensioni in famiglia;

non avere una famiglia o amici con cui stare insieme durante le feste.

Anche avere troppo tempo libero, fuori dalle scadenze lavorative e dagli impegni quotidiani, può mettere in difficoltà, poiché la routine aiuta a far quadrare la giornata, talvolta anche a “non pensare”.

Inoltre, la malinconia in questo periodo dell'anno può avere una base stagionale: le giornate corte, con poche ore di luce, il clima rigido e il maltempo hanno un effetto negativo comprovato sul tono dell'umore, soprattutto nei soggetti più predisposti a subire a livello emotivo i cambiamenti del clima.

Se ci si sente particolarmente inquieti, tristi, ansiosi o demoralizzati, è necessario riflettere su che cosa disturba tanto e mettere in campo delle soluzioni per affrontare questo periodo nel modo più sereno possibile.

Le strategie per sfuggire al Natale

Non colpevolizzarsi per i propri sentimenti, ma piuttosto accettarli;

prendersi cura di se stessi, ritagliandosi del tempo per le attività preferite e per le persone che fanno stare bene;

non sentirsi obbligati a buttarsi a capofitto nel vortice natalizio: prendersi i propri spazi, riposarsi, assecondare i propri bisogni a livello fisico e psicologico;

comunicare alle persone vicine i propri stati d'animo e le proprie necessità, cercando accordi e compromessi. Anche le abitudini e le tradizioni possono essere modificate, se creano malessere.

Il supporto psicologico

Alla base di tutto vi è comunque la necessità di saper comprendere le proprie emozioni.

È giusto prendersi il tempo necessario per capire e riflettere senza mai sottovalutare il disagio che si prova.

Può essere anche arrivato il momento di chiedere aiuto ad uno specialista per entrare maggiormente in contatto con se stessi. Una richiesta di aiuto non deve poi essere vissuta come una sconfitta personale, ma piuttosto assume una grande importanza: significa darsi una grande opportunità. Si può iniziare ad alleggerirsi di certi stati d'animo negativi e soffocanti per poter vivere meglio e più liberamente. Anche il Natale.