Quando i germi minacciano la salute: in casa ci sono otto punti in cui è fondamentale l'igiene

Una persona su quattro pensa che il contatto con germi sia utile, soprattutto per la crescita dei bambini: una credenza pericolosa

(Foto Ansa)
(Foto Ansa)
TiscaliNews

Ci sono momenti, nella quotidianità domestica, in cui bisogna fare particolare attenzione all’igiene. Quando si prepara e si maneggia il cibo, quando si porta fuori la spazzatura, ma anche se si assistono familiari con infezioni o si curano gli animali d’affezione, sono alcuni degli otto punti o azioni, individuati da un rapporto della Royal Society for Public Health britannica, in cui una persona su quattro non dà sufficiente importanza alla pulizia della casa.

I microbi cattivi

Per il documento sono state intervistate 2mila persone, scrivono gli autori, e il 23% ha dichiarato che i bambini hanno bisogno di essere esposti a germi pericolosi per costruire il proprio sistema immunitario. "Questa è una credenza potenzialmente pericolosa - scrivono - che può portare all'esposizione a infezioni pericolose. Le persone dovrebbero concentrarsi sulla pulizia di aree specifiche in momenti determinati, anche se sembrano pulite, per evitare che i microbi 'cattivi' si diffondano.

L’importanza del lavarsi le mani

Le altre attività sotto osservazione sono il mangiare con le mani, dopo essere stati in bagno, dopo aver starnutito e dopo aver maneggiato strofinacci e spugne sporche. In tutte queste occasioni è fondamentale lavarsi le mani, raccomandano gli esperti, mentre la pulizia delle superfici è importante quando si maneggiano gli alimenti.