Punti neri e pori dilatati: i rimedi naturali e di medicina estetica per combatterli

Dalla pulizia quotidiana del viso alle maschere, dai vapori agli impacchi, da una dieta sana a una vita senza stress, senza dimenticare laser e peeling: sono molti i rimedi per contrastare questi inestetismi cutanei

I punti neri e i pori dilatati della pelle sono piccole imperfezioni che remano contro la bellezza. Si possono combattere sia con rimedi naturali sia con interventi di medicina estetica che aiutano a ricompattare l’epidermide del viso e a ritrovare la naturale luminosità.

Conoscere il nemico

I punti neri o comedoni aperti sono degli accumuli di sebo, batteri e cheratina all’interno dei follicoli piliferi. Di solito si formano nelle aree del corpo in cui sono maggiormente presenti le ghiandole sebacee, ossia naso, mento e fronte (la cosiddetta zona T). Sono un inestetismo legato soprattutto al periodo dell'adolescenza a causa dei cambiamenti ormonali, che portano a una produzione massiccia di sebo, ma possono comparire anche in età adulta, specialmente per stress o per consumo di alimenti grassi e ipercalorici.

I pori dilatati, invece, sono un cruccio estetico che preoccupa tanto quanto la comparsa delle rughe. Sono associati alla pelle mista e grassa, ma possono esserci anche con pelle normale. I motivi? Sbagliate abitudini legate alla routine di skincare, allo stile di vita e all'età, a cui va aggiunta l'azione dei raggi ultravioletti che tende a ispessire la pelle, provocando una dilatazione dei pori.

Come prevenire punti neri e pori dilatati

La prima regola è un’accurata pulizia quotidiana del viso, alla sera prima di andare a dormire e al mattino quando ci si alza, detergendo la pelle da residui di trucco, smog e polvere. La scelta dei prodotti deve essere dettata dall’età e dal tipo di pelle, l’importante è che non siano aggressivi con effetto sgrassante altrimenti si provoca per reazione una produzione eccessiva di sebo. Aiuta la causa anche effettuare uno scrub delicato un paio di volte a settimana. 
Altro consiglio è bere molta acqua, circa un litro e mezzo al giorno per purificare l'organismo, e seguire un'alimentazione sana, povera di cibi fritti, di grassi o di zuccheri raffinati.   

 

Rimedi naturali contro i punti neri 

Maschera all’argilla verde: si prepara mescolando tre cucchiai di argilla in polvere, un cucchiaio di acqua e qualche goccia di limone. Una volta pronto il composto, applicatelo sul viso per una ventina di minuti – a esclusione del contorno occhi – e poi rimuovete il tutto sciacquando il volto con acqua tiepida.

-Scrub a base di bicarbonato e limone: con bicarbonato e acqua formate una pastella dalla consistenza morbida da massaggiare sul viso deterso con movimenti circolari, dopodiché per riequilibrare il ph naturale della pelle, sciacquate via i residui con del succo di limone versato su un dischetto di cotone, infine sciacquate con acqua del rubinetto.

-Vapore e olio essenziale di Tea tree: portate a ebollizione dell'acqua in una pentola, raggiunta la temperatura toglietela dai fornelli e versatela in una ciotola posizionata sul tavolino, avvicinate il viso sui vapori che fuoriescono dal contenitore e coprite il capo con un asciugamano affinché non si disperda il calore. Dopo circa 10 minuti asciugate il viso con un panno pulito e procedete a eliminare i punti neri premendo leggermente sui lati, al termine della pulizia sciacquare il viso con acqua fredda.

-Cerottini con albume d'uovo: prendete della garza da tagliare a quadrati e dell’albume d'uovo da sbattere in una ciotolina. Prima bisogna fare i classici vapori per preparare la pelle del viso (senza strizzare i punti neri) sui cui dovete applicare i pezzetti di garza imbevuta di albume. Appena si seccano rimuoveteli delicatamente, senza strappare con forza.

Rimedi naturali contro i pori dilatati

Maschera al limone: mixate un cucchiaio di miele non cristallizzato (ad esempio quello di acacia) a del succo di limone e applicate il composto sul viso pulito, lasciandolo in posa per almeno 10 minuti, poi sciacquate con acqua fresca. Questo agrume ha un affetto astringente e schiarente sulla pelle.

Maschera all'albume d'uovo: pulite il viso e applicate un albume sbattuto servendovi di un pennello, lasciate agire mezz’ora e risciacquate con acqua tiepida.

Impacco con rosmarino e prezzemolo: fate bollire il quantitativo di due bicchieri di acqua con dei rametti di rosmarino e alcune foglie di prezzemolo, lasciate raffreddare e filtrate. Usate l’infuso su un dischetto di cotone per tamponare la pelle dopo la pulizia quotidiana. Si conserva in frigo un paio di giorni in un contenitore chiuso. 

Trattamenti di medicina estetica contro punti neri e pori dilatati

Per normalizzare la pelle molto grassa sono efficaci i peeling superficiali, così da favorire la rigenerazione cellulare, restringere i pori e regolare la produzione di sebo. Ad esempio, con acido retinoico o salicilico, oppure con tricloroacetico o peeling booster con acido citrico e mandelico.

Il peeling chimico può essere effettuato sia nei centri estetici, sia a livello ambulatoriale da personale medico specializzato. Nel primo caso, il peeling sarà superficiale e verrà effettuato con esfolianti chimici a bassa concentrazione; nel secondo caso, invece, il peeling chimico verrà effettuato da un medico utilizzando esfolianti dall'azione più profonda.

Utile anche il Jet Peel, un dispositivo medico che rigenera la pelle viso con soluzione a base di ossigeno, soluzione salina e sostanze astringenti, oppure il laser CO2 frazionato, che aiuta a migliorare la trama cutanea restringendo il diametro dei pori e levigando anche le piccole rughe.
Contro i punti neri, di recente è stato introdotto il Microneedling, una tecnica che attraverso micro perforazioni effettuate con aghi sottili, stimola l’organismo a produrre nuovo collagene e accelerare la rigenerazione cellulare.