Spazzolini elettrici: Oral-B e Philips Sonicare i migliori, secondo la nuova analisi di Consumer Report

Spazzolini da denti
Spazzolini. Foto Pixabay
TiscaliNews

Per l’igiene orale quotidiana è meglio usare uno spazzolino manuale o uno elettrico? A fare chiarezza sulla questione, consigliando anche i prodotti migliori arriva uno speciale di Consumer Report.

Tutti sappiamo che è importante lavarsi i denti, almeno due volte al giorno. Questo ci consente di mantenere i denti e le gengive sane, a patto però di spazzolare correttamente per 2 minuti ad ogni lavaggio, in modo da eliminare i batteri che causano placca, carie e malattie gengivali.

La maggior parte delle persone, in realtà, non si lava i denti abbastanza a lungo. In media spazzoliamo per circa 45 secondi a sessione e, altro errore, premiamo troppo. Questa abitudine sbagliata, se prolungata nel tempo, può danneggiare sia le gengive che lo smalto dei denti.

Ecco allora che, se si fanno questi errori, probabilmente è il caso di passare ad uno spazzolino elettrico che permetta di evitarli.

Esistono infatti dei modelli di spazzolini elettrici che aiutano a lavare i denti nei tempi stabiliti (sono dotati di un timer che avvisa quando sono passati i 2 minuti) e inoltre hanno sensori di pressione che avvisano se si sta spazzolando i denti i modo troppo aggressivo.

Ovviamente non sempre è necessario passare da uno spazzolino manuale a uno spazzolino elettrico, in particolare se il proprio dentista conferma che denti e gengive stanno bene e sono ben curati anche utilizzando il più tradizionale spazzolino.

Secondo alcuni studi però, spiega la rivista dei consumatori statunitensi, gli spazzolini elettrici sarebbero leggermente più efficaci nella rimozione della placca e nella prevenzione della gengivite, altre ricerche indicano invece che con lo spazzolino elettrico rischiamo di consumare più velocemente il tessuto che si trova sotto lo smalto dentale.

Sul fatto di usare uno o l’altro non vi è quindi una risposta univoca, anche se i dentisti sempre più spesso tendono a consigliare quelli elettrici per i motivi soprariportati.

Detto questo, Consumer Report inizia la sua analisi su 8 diversi spazzolini elettrici che sono stati testati da 20 persone di età compresa tra 18 e 65 anni, tutti già utilizzatori di spazzolini elettrici e con una buona salute dentale.

Tutti gli spazzolini sono stati testati in quanto a:

Prestazioni di pulizia (il punteggio è stato dato agli spazzolini confrontando i livelli di placca prima e dopo l’uso).

Facilità d’uso e rumorosità

Prestazioni della batteria

Funzionalità extra (come il timer per assicurare di spazzolare per tutti i 2 minuti, un sensore di pressione, più velocità, un indicatore del livello di carica e funzionalità per app).

I migliori spazzolini elettrici

Sul mercato sempre più produttori lanciano spazzolini elettrici ma, secondo i tester di Consumer Report, i marchi Oral-B e Philips Sonicare rimangono “intoccabili in termini di qualità“.

I 4 spazzolini migliori sono risultati essere:

Oral b genius x 10000

Oral-B Pro 6000 Toothbrush

Philips Sonicare DiamondClean Smart HX9903/01 Toothbrush

Philips Sonicare ProtectiveClean 6100 Toothbrush

Rimane sempre un ottimo consiglio, comunque, quello di consultare il proprio dentista che, in base ai personali ed eventuali problemi di denti e gengive, saprà consigliare lo spazzolino migliore.

Fonte: Consumer Reports

Frencesca Biagioli - Greenme