Tenere i rapporti con l’ex, si o no?

Tenere i rapporti con l’ex, si o no?

E’ possibile tenere buoni rapporti con l’ex partner?

Parecchie persone, per le più svariate ragioni, non accettano l’idea di tagliare totalmente i ponti con coloro coi quali hanno avuto una relazione, anche quando ne intraprendono di nuove. Si convincono di poter diventare amici di chi si è amato in passato e con cui si è condivisa una forte passione.

Non sempre è possibile, molto dipende dal tipo di relazione avuta e da come essa si sia conclusa.

L’amicizia solitamente è un rapporto reciproco e disinteressato tra due persone che si vogliono bene in cui è esclusa l’attrazione sessuale. Quando un rapporto amichevole si instaura tra ex ci si dimentica dei motivi per cui ci si è lasciati rimanendo attaccati alle caratteristiche positive che avevano caratterizzato la relazione.

E’ più probabile poter instaurare un’amicizia quando la relazione in realtà non è stata un grande amore, tantomeno caratterizzata da una grande passione. Forse è proprio perché la relazione era più fraterna e amicale che ci si ritrova ad esser amici. Naturalmente la conditio sine qua non affinchè possa accadere è che ci sia una reciprocità sentimentale da parte di entrambi, altrimenti si cade nella finzione dettata dalla paura di perdere l’altro o dalla voglia di riconquistarlo.

In altri casi i rapporti vengono tenuti più  per la paura di voltare nettamente pagina, anche se questo può causare dei problemi: accade soprattutto quando c’è stato un grande amore. Quando è così meglio non prendersi in giro, anzi, direi pure di “girare alla larga” dall’ex onde evitare forti delusioni e dolori.

Non si può esser amici se l’altro non è stato eliminato dalla mente come compagno. Per aprire una relazione amicale con l’ex bisogna prima “chiudere” con lui, elaborarne il lutto della perdita ed essere al di fuori di qualsiasi legame amoroso con lo stesso.

Certo non è amicizia quando proseguono i rapporti sessuali, che potrebbero rivelarsi piacevoli nel momento in cui si esce dalla routine della relazione e scoprire una passione, dovuta spesso alla libertà di potersi dire  che quello è solo sesso, senza nessun altro tipo di implicazione.

Ci sono poi quelle relazioni che vengono riprese dopo lunghi tempi di silenzio fra i due. L’ingrediente giusto per farle funzionare sarebbe un cambiamento da parte di entrambi, altrimenti sarà solo questione di tempo il ritorno alle vecchie dinamiche che hanno portato alla rottura del rapporto. Insomma, il tutto si tradurrà nella classica minestra riscaldata.

Per concludere, mi vien da pensare che prima di decidere di tenere i rapporti con gli ex, bisognerebbe domandarsi a cosa ci servirebbe farlo e cosa implicherebbe per la propria vita.