Milleunadonna

Il miglior trattamento anti-età è gratis perché puoi farlo da sola: come praticare l’automassaggio del viso

I consigli di Veronica Rocca per il face training e per dire addio a doppio mento, zampe di gallina e pelle flaccida

Foto Ansa-iStock
Foto Ansa-iStock
TiscaliNews

C’è un trattamento per la bellezza della pelle del viso che ha affetto anti età e, soprattutto, è gratis. È l’automassaggio: una pratica che, se eseguita quotidianamente, può dare risultati migliori rispetto ai più costosi trattamenti estetici. Se eseguito correttamente, diventa un vero e proprio face training come lo definisce Veronica Rocca, seguitissima su Instagram dove dispensa consigli all'insegna del benessere. Benessere che per lei “è nelle tue mani” con un opportuno “allenamento del viso”.

Dal basso verso l'alto

Ecco alcune regole per volersi bene, massaggiarsi regolarmente, dedicare così tempo a se stessi. Per un viso non più giovane massaggiare sempre dal basso verso l'alto e dal centro del viso verso l'esterno. Per la fronte il consiglio della Rocca è massaggiare fin dentro i capelli, mai fermarsi prima e con l'occasione spingersi con le mani dentro la nuca per un bel massaggio al cuoio capelluto.

Detergere e massaggiare

Massaggio e detersione devono entrare nella nostra routine proprio come lavarsi i denti, per il massaggio si comincia da 5 minuti e poi vedendo i risultati di distensione dei tratti si può salire fino a 15 approfittandone magari per spalmare sieri e la protezione solare, che non deve mai mancare anche in città.

Doppio mento addio

Per quanto riguarda la tonicità di zone specifiche, ecco i consigli da Veronica Rocca per la pappagorgia: "Addio al doppio mento grazie a questi 3 semplici movimenti: pugni chiusi e massaggiamo la zona, prima solo con una mano, con piccoli movimenti dalla punta del mento verso la gola (sono veramente piccolissimi, non arriviamo mai alla gola per evitare di disturbare la tiroide). Poi con entrambi i pugni, con delle piccole virgolette verso l’esterno. Scivolamenti dal mento verso le orecchie. Anche scorrere con il dorso delle mani sotto il mento aiuta il drenaggio linfatico e la definizione senza essere mai troppo energici nella parte centrale, trattare solamente le fasce laterali e si insistere dal collo in su".

Costanza prima di tutto

Per il face training, l’importante - sottolinea - è farlo tutti i giorni e soprattutto con un buon scivolamento proprio per non “stropicciare” la pelle. “Non sono 'solo' esercizi per il viso. È molto di più. È la sana abitudine che vi permette di riprendere il controllo della vostra bellezza, per preservarla, sentirvi meglio nella vostra pelle e concedervi un momento di puro benessere che vi migliorerà fuori, ma soprattutto, dentro. È un momento di benessere che ognuno di noi merita”.

Ecco i consigli di Veronica Rocca per le zampe di gallina