Usare le scale e dimenticare l’ascensore: un gradino dopo l’altro per tornare in forma

Negli Usa è l’ultima tendenza del fitness e c’è chi organizza gare nei grattacieli. I benefici del fare le scale, dall’umore alla salute di vene e arterie

Trenta minuti al giorno: è il tempo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha calcolato per trarre beneficio dall’attività fisica, che non vuol dire soltanto sport. Camminare, salire e scendere le scale, ballare, fare giardinaggio, anche cambiare postura: ogni gesto o movimento, tutto è importante per il benessere fisico.

L’odierno stile di vita, tuttavia, influisce negativamente, impattando sul dispendio energetico. Le ragioni, secondo le linee guida per una sana alimentazione del Crea, il consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, sono da ricercare in quei “cambiamenti ambientali” che “hanno portato ad una riduzione dell’attività fisica attraverso innovazioni tecnologiche, come automobili, ascensori, scale mobili e telecomandi” oltre al dedicare sempre più il tempo libero ad attività sedentarie come “stare davanti al computer, TV, lettori DVD e videogiochi”.

MUOVERSI, MUOVERSI!

Per invogliare al movimento i consigli si sprecano, come quelli del Crea: usare il meno possibile l’automobile, parcheggiandola un po’ più lontano rispetto alla propria destinazione e facendo un tratto di strada a piedi; scendere dai mezzi pubblici “una fermata prima di quella abituale” per “percorrere a piedi il tratto di strada mancante”; usare la bicicletta o raggiungere a piedi il luogo di lavoro; usare “il meno possibile l’interfono per comunicare con i colleghi di lavoro”; portare “personalmente il materiale, anche una semplice busta” da trasferire dalla propria stanza di lavoro; dedicarsi al giardinaggio, anche se si ha solo un terrazzo, nonché ai lavori domestici, considerandoli come un’occasione per muoversi; limitare allo “stretto necessario” l’uso di cellulare e telecomando; utilizzare il meno possibile piccoli elettrodomestici come spazzolino da denti, scopa e grattaformaggio; fare esercizi a corpo libero, usare la cyclette o il vogatore mentre si guarda la TV o si ascolta musica; trascorrere più tempo con figli o nipoti insegnando loro giochi tipici dell’infanzia come rubabandiera, acchiapparella, quattro cantoni, palla prigioniera. E, soprattutto, fare le scale, che è poi quanto consiglia anche il Ministero della Salute, che invita a usare le scale e a non prendere l’ascensore.

I BENEFICI DELLE SCALE

Chi non ha tempo per l’attività fisica in senso classico, può confidare nelle scale che siano quelle di casa, dell’ufficio o di un centro commerciale: un’occasione più che a portata di mano, letteralmente sotto i piedi e dai diversi vantaggi. Fare le scale migliora, infatti, l’umore, l’elasticità di vene e arterie, l’equilibrio e la coordinazione, la massa ossea, favorendo anche il buon funzionamento dell’intestino, ricorda il Ministero della Salute, che spiega: “Salire e scendere le scale più volte al giorno contribuisce a raggiungere i 30 minuti di attività fisica quotidiana raccomandati e di ottenere risultati significativi in termini di salute. È una attività aerobica che, soprattutto se praticata con regolarità, contribuisce a mantenere in salute il nostro apparato cardiovascolare migliorando la frequenza cardiaca, il consumo di ossigeno e la resistenza cardiovascolare. Salire le scale può aumentare la forza muscolare e migliorare l’efficienza dei muscoli delle gambe, compresi i quadricipiti, bicipiti femorali e polpacci, così come i flessori dell’anca e glutei. Contribuisce a mantenere il peso nella norma perchè aiuta a bruciare calorie. È conveniente! A differenza di sport e attività ginniche, salire le scale non richiede equipaggiamento. È davvero alla portata di tutti. Non occorre nient’altro che il nostro corpo e, naturalmente, semplici gradini”.

USARE LE SCALE IN SICUREZZA

Per fare bene le scale, spiega il Ministero della Salute, bisogna seguire alcune regole. Chi non è abituato, deve iniziare pian piano, aumentando il ritmo gradualmente; bisogna, quindi, respirare correttamente; prestare attenzione ai gradini; poggiare sugli scalini l’intera pianta del piede e non la punta; assumere una “corretta postura della schiena”, mantenendola eretta e piegandosi “leggermente in avanti ad ogni passo” e accompagnando “il movimento delle gambe con quello alternato delle braccia”; indossare, infine, calzature idonee.

NUOVE MODE

Fare le scale è un’attività talmente riscoperta da diventare, ricorda il Ministero della Salute, un vero e proprio sport a costo zero, come negli Stati Uniti, dove lo stair climbing è l’ultima tendenza del mondo del fitness, mentre dal 2009 è in voga il Vertical World Circuit, una gara a sfida di scale tra i grattacieli più alti del mondo, da Hong Kong a New York.

Abbiamo parlato di:

Organizzazione Mondiale della Sanità Website | Twitter | FacebookInstagram | Pinterest | YouTube | LinkedIn

Crea – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria Website | Twitter | Facebook | YouTube

Ministero della Salute Website | Twitter | Facebook | Instagram | YouTube | LinkedIn

Vertical World Circuit Website | Facebook | Instagram