Usi e benefici del pompelmo: dalla cucina alla salute alla bellezza

Agrume dalle insospettabili virtù, il pompelmo continua a godere di buona fama grazie anche alla sua grande versatilità

Tra gli agrumi è famoso per il suo sapore aspro e amarognolo. Parliamo del pompelmo, frutto del Citrus paradisi, un albero d’origine esotica che può essere coltivato anche in giardino o in vaso come pianta ornamentale. La buccia è ricca di oli essenziali come il citrale, il pinene, il limonene indicati contro la depressione e per aumentare le difese immunitarie. Un pompelmo adatto al consumo non dev’essere molle, né avvizzito, né avere la buccia verde. La polpa può essere gialla, rossa, rosata, con o senza semi. Ricco d’acqua, il pompelmo ha un interessante profilo nutrizionale grazie alla vitamina C, vitamina B9, flavonoidi, calcio, potassio, fosforo, fibre, mentre contiene in minor quantità le vitamine B1, B2, B3. Né è un caso che la spremuta di pompelmo venga consigliata in caso di anemia, raffreddore, mal di gola, tosse sinusite, infezioni delle vie respiratorie, raucedine.

Frutto a zero lipidi e zero colesterolo, povero di sodio, zuccheri e carboidrati, il pompelmo contiene tracce di ferro e vitamina A. Le sue 29 calorie per 100 g ne fanno, inoltre, il frutto ideale per chi voglia tenere sotto controllo la bilancia. Il pompelmo è apprezzato anche come frutto amico del fegato, nonché per le sue proprietà diuretiche, depurative del sangue e contro il colesterolo alto. Il pompelmo può, tuttavia, interferire con l’assorbimento di alcuni farmaci a causa della bergamottina, una sostanza naturale che si trova nel succo. In cosmesi è un aiuto contro pelli grasse e foruncoli, mentre sostiene la pelle, ridonandole elasticità. 

SPICCHI DI POMPELMO 

Gli spicchi del pompelmo possono essere mangiati a solo o come ingrediente di insalate come l’insalata con pompelmo a polpa gialla e rosa, arance, carote, rucola, pinoli, uvetta, peperoncino piccante, olio extra-vergine di oliva; con pompelmo rosa, acqua di fiori d’arancio, pepe lungo dell’Indonesia, olio extravergine di oliva; con pompelmo rosa, finocchi, puntarelle, pepe, sale, olio extravergine di oliva; con pompelmo, mozzarella di bufala, lattuga riccia, rucola, noci, aceto balsamico, pane tostato, sale, olio extravergine di oliva; con pompelmo giallo e rosa, radicchio rosso e variegato, salmone affumicato, succo di limone, sale, olio extravergine di oliva, sale, pepe, aneto; con pompelmo rosa, valeriana, finocchio, pepe rosa, sale olio extravergine di oliva; 

Il pompelmo a spicchi può anche diventare l’ingrediente di tartare al tonno, macedonie, frullati, gelati, liquori, cioccolata, marmellate di solo pompelmo o con aggiunta di zucca, limone, bergamotto, mentre con la sua scorza si possono confezionare canditi e caramelle. Con la polpa di pompelmo, infine, si fabbricano anche saponi. 

SUCCO E CONCENTRATO DI POMPELMO

Il succo di pompelmo, tradizionalmente bevuto a solo o in combinazione con miele, succo di mela o arancia, può arrichire i cocktail o condire salse, insalate, piatti a base di carne o pesce. Una soluzione per bevande rinfrescanti è, invece, il concentrato di pompelmo da allungare in acqua. Il succo, addizionato a olio di oliva e succo di limone, può, invece, essere utilizzato per massaggi drenanti contro la cellulite.

ESTRATTO DI SEMI DI POMPELMO

L’estratto di semi di pompelmo, secco o liquido, è considerato un antibiotico naturale, nonché un rimedio contro virus, acne, muffe, funghi, ameba, pidocchi, cistite, candida, secchezza vaginale, problemi alla prostata, emorroidi, herpes labiale, vermi, alitosi, disturbi intestinali, diarrea, metorismo, gas dell’intestino, intolleranze alimentari, gastrite, ulcere, problemi dell’apparato respiratorio, otiti, congiuntiviti, dermatiti, da qui la diffusione di integratori sotto forma di capsule, compresse, succo.   

L’estratto di semi di pompelmo, spiegano Shalila Sharamon e Bodo J. Baginski nel loro libro sulle virtù terapeutiche di questi semi, può essere usato anche per l’igiene e la pulizia in casa, ad esempio diluito nel detersivo per piatti o per il bucato, nei detergenti per la pulizia di mobili, pavimenti, superfici di bagno e cucina, tappeti, biancheria, nonché per disinfettare le superfici per la preparazione dei cibi, come i taglieri. Per prevenire la proliferazione di germi o la formazione di alghe può essere aggiunto a umidificatori, deumidificatori, impianti di climatizzazione, vaschette dei caloriferi, mentre alcune gocce, diluite nell’acqua per innnaffiare le piante, aiutano ad eliminare la muffa dei vasi. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antimicotiche l’estratto di pompelmo può aiutare a mantenere freschi i fiori recisi, aggiugendo una capsula di estratto in polvere all’acqua del vaso.

OLIO ESSENZIALE DI POMPELMO

L’olio essenziale di pompelmo è apprezzato contro afte, alitosi, infiammazioni delle gengive. In cosmetica è ingrediente di creme, saponi, prodotti contro l’acne, pelli grasse, cellulite. Dalle proprietà toniche e stimolanti è utilizzato anche nelle fragranze d’ambiente, candele, acqua di Colonia. In cucina è, invece, indicato come ingrediente di bevande, dolci, gelati.

RIMEDI CASALINGHI AL POMPELMO

In casa si possono preparare alcuni rimedi naturali al pompelmo per diete ricostituenti e dimagranti; contro malattie da raffreddamento, raffreddore, raucedine, sintomi d’influenza; per depurare e disintossicare l’organismo e migliorare e aumentare la diuresi; contro il colesterolo alto, rischio di malattie cardiache, per mantenere livelli normali di ematocrito; per detergere le pelli grasse; per la preparazione di maschere per pelli grasse; come astringente di pelli grasse; per il trattamento dei foruncoli.