Vita di coppia, come affrontare la paura del cambiamento

Vita di coppia, come affrontare la paura del cambiamento

Quando lavoriamo con il singolo e/o con la coppia è sempre molto utile prescrivere di “fare ciò che si teme e quello che abbiamo escluso dai nostri comportamenti abituali”.

Questo è un esercizio che serve molto per superare le difese e gli ostacoli che impediscono alla coppia di affrontare nuovi modi di pensare e di provare emozioni. Nella consultazione sessuologica serve per mettere in moto nuove energie.

Affrontare i cambiamenti è un comportamento che trova in generale degli ostacoli dettati dall’insicurezza o dalle difese che abbiamo costruito per salvarci dalle nostre.

Una paura forte, presente in molte persone, è la paura del cambiamento. Anche le persone che sentono e conoscono il negativo che stanno vivendo, non sono sicuri che sapranno affrontare il nuovo o che il partner li seguirà.

Dobbiamo però diventare consapevoli che se stiamo vivendo una quotidianità negativa, che ci rende infelici, il cambiamento è molto utile.

A volte non c’è una completa consapevolezza di essere in crisi: sentiamo che si sono determinate delle tensioni, l’intimità è quasi scomparsa, si parla per litigare. Si avverte un fastidio, disagio, pericolo, ma non si osa introdurre delle proposte. Sarebbe invece importante farlo perché spesso le crisi che non vengono gestite e risolte, possono portare  a  tradimenti e rotture.

Il conflitto costante o l’allontanamento emotivo ci raccontano che è necessario introdurre qualcosa di nuovo.

Il suggerimento è di mettersi alla prova quando abbiamo capito che la cosa migliore è iniziare quando siamo decisi che c’è qualcosa che non va e dobbiamo vincere le nostre paure prima di interrogare il/la partner.

Utilizziamo alcuni esercizi che ci potranno essere di aiuto per produrre un cambiamento  neutro, desiderato.

1.   Dite una cosa che in genere non avete l’abitudine di dire o al contrario non dite una cosa che ripetete con frequenza.

2.   Fate qualcosa in un altro momento e in un altro  luogo rispetto ai luoghi  o alle ore che usate per quella azione

3.   Assumete un compito diverso dal solito che creerà un cambiamento e sorprenderà l’altro/a

Questo determinerà la consapevolezza che cercate di dare nuove prospettive alla vostra vita e alla vostra coppia. Creare scompiglio nelle abitudini è una buona tecnica per sorprendere e introdurre delle domande e delle riflessioni.  Sorprendere è sempre una buona tecnica per costringere anche gli interlocutori a cambiare il comportamento.

Se il/la partner fanno obbiezioni, non fatevi  fermate dalle critiche o dalle resistenze perché dovete essere certi che accettando di seguire nuove regole eviterete le crisi introducendo il coraggio di una creatività costruttiva.

Non abbiate paura:  cominciate con una cosa per volta e non arrendetevi né alle vostre ansie, né alla resistenza del/della partner.

 

Per i single l’esercizio può essere utile per trovare un partner dopo esperienze deludenti o dopo rotture. Costruite un vostro quaderno delle riflessioni, andando a cercare le situazioni e i comportamenti che hanno fatto accadere i fallimenti, sia le vostre responsabilità che le caratteristiche negative  del/della partner.

Scoprite se avete “la coazione a ripetere” scegliendo persone con le stesse caratteristiche e valutate se avete introdotto troppo presto attese o contrasti eccessivamente importanti e valutate cosa state cercando veramente

Se uscite da storie lunghe e non avete scelto di separarvi provate a mettervi in gioco, con nuove sfide scegliendo di misurarvi con scoperte e desideri nuovi proprio per vincere le delusioni e attivare nuovi spazi.  Provate anche voi a seguire le tre regole, in modo da costringervi a guardare le persone e voi stessi/e da altri punti di vista. Fate le regole in modo costruito, applicatele e segnatevi i cambiamenti e vedrete nascere altre prospettive.