logo tiscali tv

Coppa Italia: trionfa la Juventus sulla Roma. Gli spareggi della Serie A

Nell'analisi di Artemio Scardicchio, la vittoria della Juventus e la sua terza Coppa Italia

Leggi più veloce

La Juventus batte la Roma uno a zero con un gol in pieno recupero di Bonansea e si aggiudica la terza Coppa Italia della sua storia: allo stadio "Arechi" di Salerno, davanti a più di 6000 spettatori, è la Roma a fare il match e a dettare i tempi di gioco; le giallorosse si rendono pericolose dopo soli tre minuti con Glionna che però non centra la porta bianconera; a metà primo tempo due tentativi di Di Guglielmo entrambi sugli sviluppi di corner si infrangono sui guantoni di Peyraud-Magnin.

Nella ripresa il copione non cambia ma la Juventus in contropiede sfiora il vantaggio con Bonansea che sfiora il palo; Spugna prova a cambiare le interpreti e manda in campo Serturini, Haug e Minami ma il risultato non si sblocca nonostante le occasioni da gol capitate ad Haavy e Giugliano. In pieno recupero la beffa: cross di Boattin dalla trequarti e colpo di testa vincente di Bonansea che firma la rete che vale la vittoria della Coppa Italia 2022-23. Al triplice fischio tanta amarezza tra le giallorosse e festa bianconera per la conquista del primo titolo stagionale.

Coppa Italia 2022-23

Finalissima

Juventus-Roma 1-0

Marcatrice: 93’ Bonansea (J)

Spareggio Serie A: colpaccio del Pomigliano

Il Pomigliano si aggiudica il primo round dello spareggio che vale la serie A: le campane espugnano il campo della Lazio per due a zero e mettono una bella ipoteca sulla permanenza nella massima serie.

Protagonista del match l'attaccante guatemalteca Martinez, autrice di una doppietta.

Il match è ricco di azioni da gol e le emozioni si susseguono: il Pomigliano apre le danze con un'azione di Martinez, la Lazio risponde con Fuhlendorff e successivamente con Proietti. Al trentaseiesimo la prima perla di Martinez che su assist di Taty firma l'uno a zero con cui si chiude il primo tempo.

Nella ripresa la Lazio prova a riequilibrare il match e va vicina al pari con Palombi, che manda di poco a lato, e due volte con Moraca le cui conclusioni sono entrambe parate da Cetinja. Gol sbagliato, gol subito: la dura legge del calcio punisce la Lazio ma il raddoppio del Pomigliano realizzato da Golob ad un quarto d'ora dal termine, viene annullato per fuorigioco. Al minuto 83 altra grande chance per la Lazio: Fuhlendorff si ritrova tutta sola davanti a Cetinja ma sbaglia clamorosamente; le romane si riversano tutte in attacco ed il Pomigliano colpisce in contropiede ancora con Martinez che batte Guidi e fissa il risultato sul definitivo 2 a 0.

Nella gara di ritorno la Lazio dovrà accumulare almeno due gol di vantaggio per poi sperare nei supplementari o nella lotteria dei calci di rigore: da regolamento conquista la Serie A la squadra che in 180 minuti avrà segnato il maggior numero di gol.

Spareggio Serie A

Gara di andata

Lazio-Pomigliano 0-2

Marcatrice: 32', 96' Martinez (P)

Gara di ritorno

Giovedì 8 giugno ore 16.30

Pomigliano-Lazio

Stadio Comunale Di Palma Campania

05/06/2023