Bianche come il borotalco, rosa o nere vulcaniche: alcune delle spiagge dai colori più strani

Bianche come il borotalco, rosa o nere vulcaniche: alcune delle spiagge dai colori più strani

Le spiagge, e più precisamente i loro colori, possono essere molto diversi da quelli che siamo abituati a vedere e possono regalare alcuni degli spettacoli più straordinari che la natura è in grado di regalarci.

Le tonalità possono virare dal rosa dei piccoli coralli, al rosso, al verde di particolari minerali, all’oro fino ad arrivare al nero, quando l’origine è vulcanica.

Ecco alcune delle spiagge colorate più belle.

1) La spiaggia rosa dell’isola di Budelli. La particolare tonalità della sabbia è data dalla presenza dei gusci calcarei dei foraminiferi, in particolare della specie Miniacina Miniacea. Sulla spiaggia rosa è attualmente vietato camminare e fare il bagno per evitare di mettere a rischio il delicato ecosistema di questo luogo. In passato invece era possibile accedere senza alcun tipo di divieto, sull’arenile rosa sono stati addirittura allestiti set fotografici e girati film e come Deserto Rosso di Michelangelo Antonioni. 

2) In California, a Pfeiffer Beach, si può ammirare una spiaggia viola che deve il suo colore al granato di manganese presente nelle colline circostanti.

3) Ci spostiamo in Grecia, per la precisione a Santorini, dove tra le spiagge più belle ce n’è una molto particolare perché rossa, la Red Beach, caratterizzata da una ripida scogliera di lava rossa che contrasta con l’azzurro intenso del mare.

4) Il fascino delle isole Hawaii, oltre che per la flora e la fauna, è dato anche da una particolare spiaggia, la Papakolea, ricca di olivina che conferisce alla battigia una tonalità verdastra. Più che su una spiaggia la sensazione visiva che regala questo particolare luogo è quella di stare su un prato. 

5) Le Canarie e le Eolie hanno qualcosa in comune: le spiagge di origine vulcanica. La spiaggia El Bolullo a Tenerife e quella di Scari a Stromboli, con la loro sabbia nera, rendono il paesaggio unico nel suo genere.

6) Restando nel mar Mediterraneo e più precisamente a Malta non si può non citare la spiaggia di Ramla Il-Hamra, i sedimenti calcarei presenti nella sabbia regalano all’arenile dei colori stupendi che vanno dall’oro all’arancione.

7) Ci sono poi le spiagge da cartolina, quelle in cui la sabbia è talmente bianca da sembrare borotalco: Eagle Beach sull’isola di Aruba e Whitehaven Beach in Australia ne sono un esempio. Litorali che sembrano paradisi in cui rilassarsi tra il candore della sabbia e l’azzurro cristallino del mare.

 

Foto Credit: inviaggi