A Cagliari il futuro della mobilità elettrica in Italia e Ue

Esperienze del Vecchio Continente a confronto, il modello Ctm fa scuola

A Cagliari il futuro della mobilità elettrica in Italia e Ue
TiscaliNews

Cagliari per un giorno capitale europea della mobilità sostenibile: a Monteclaro, grande parco al centro della città, il 17 settembre approderà il Mobility Innovation Tour. È un format che organizza una serie di convegni itineranti in Italia che ha come tema l'eccellenza del trasporto pubblico. Con esperienze che arrivano da tutto il vecchio continente. Il convegno dal titolo "Efficienza, qualità, ambiente: come cambia il Tpl" ospiterà la Uitp di Bruxelles, l'Associazione internazionale del Trasporto pubblico, e i rappresentanti dell'Atm di Milano e Tper dell'Emilia Romagna. Interverrà inoltre un rappresentante dell'Agenzia della mobilità di Amsterdam. Il tema trattato sarà il futuro della mobilità elettrica in Italia e in Europa.

La scelta è caduta su Cagliari per gli ottimi risultati ottenuti nel trasporto pubblico elettrico. Il capoluogo sardo - ha ricordato il presidente del Ctm, l'azienda del trasporto pubblico dell'area metropolitana di Cagliari, Roberto Porrà - è stata la prima città italiana e una delle prime in Europa, ad adottare filobus full-electric con Opportunity Charging, un nuovo sistema di ricarica rapida per autobus o filobus elettrici che fanno "rivivere" le batterie lungo strada in pochi minuti. Un esempio di questo sistema è già disponibile nella stazione di ricarica del Poetto, al capolinea dei filobus della linea 5Zeus e in viale Trieste. "Risultati che ci rendono particolarmente orgogliosi", ha commentato Porrà.

A confermare la vocazione green di Cagliari sono stati presentati, durante l'illustrazione del programma delle iniziative organizzate dalla Città Metropolitana di Cagliari per la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2019 (campagna annuale di comunicazione e sensibilizzazione promossa dalla Commissione Europea) due autobus nuovi da diciotto metri, diesel, euro VI, a basso impatto ambientale: sostituiranno i pullman di vecchi generazione.