Coca-Cola HBC Italia, stabilimento di Marcianise 100% rinnovabile

Coca-Cola HBC Italia, stabilimento di Marcianise 100% rinnovabile
di Adnkronos

Roma, 14 nov. - (AdnKronos) - Uno stabilimento 100% rinnovabile e in cui il tasso di riciclo dei rifiuti supera il 99%. Sono alcuni dei risultati dello stabilimento di Marcianise raccontati nel Rapporto di Sostenibilità 2017 di Coca-Cola HBC Italia, il principale imbottigliatore di prodotti a marchio The Coca-Cola Company sul territorio nazionale. I risultati dello stabilimento di Marcianise, insieme a quelli degli altri siti produttivi dell’azienda, hanno contribuito a confermare la presenza nella top three europea e mondiale del Dow Jones Sustainability Index di Coca-Cola Hellenic Bottling Company, che ha annunciato i nuovi obiettivi in termini di sviluppo sostenibile per il 2025, un ulteriore passo dopo quelli già fissati per il 2020 e perseguiti dall’azienda negli ultimi anni. Lo stabilimento campano, il più grande del Sud Italia, utilizza il 100% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili o dall’impianto di trigenerazione presente all’interno del sito che produce energia elettrica, termica calda e fredda. Nel 2017 Marcianise si è anche distinto per il tasso di rifiuti riciclati pari al 99,2%, un importante risultato raggiunto grazie alla gestione, al controllo e al monitoraggio di tutte le fasi e a una completa governance dei processi. I continui investimenti in tecnologie per una gestione sempre più responsabile della risorsa idrica, hanno fatto sì che nel 2017 lo stabilimento sia stato in grado di ridurre del 17,6% (-84.461 mc) il quantitativo di acqua prelevata e di risparmiare il 13,1% di acqua utilizzata per ogni litro prodotto rispetto al 2015. "Siamo orgogliosi di essere un esempio virtuoso in termini di sostenibilità – dichiara Nicola Iadanza, direttore del sito produttivo Coca-Cola HBC Italia di Marcianise – I risultati ottenuti ci ripagano dell’impegno che quotidianamente, insieme a tutti i nostri colleghi, nella gestione responsabile di risorse come acqua ed energia e nella riduzione dell’impatto delle nostre attività". L’impegno di Coca-Cola HBC Italia in termini di sostenibilità si traduce anche in attività di formazione e sviluppo dedicate ai propri dipendenti come i Total Quality Day, giornate in cui la produzione si ferma per coinvolgere tutte le funzioni aziendali nell’approfondimento di temi di Qualità, Food Safety, Sicurezza e Ambiente. Nel 2017 sono state complessivamente 1.222 le ore di formazione erogate allo staff di Marcianise. Alcuni risultati ottenuti da Coca-Cola HBC Italia, contenuti nel Rapporto di Sostenibilità 2017 (consultabile sul sito www.lanostraricetta.it). Per quanto riguarda il luogo di lavoro: 39.996 ore totali di formazione erogate durante il 2017; -38,74% di assenze per infortuni rispetto al 2016; 37.558 ore di remote working totali utilizzate dai dipendenti per gestire l’equilibrio tra lavoro e vita privata. Sul fronte del marcato: 86% di fornitori con sede in Italia; 100% di nuovi fornitori che hanno sottoscritto i Principi Guida su ambiente e diritti umani; -8% la riduzione del contenuto calorico delle bevande rispetto al 2005. E ancora, sul fronte ambientale: 100% di energia elettrica utilizzata prodotta negli stabilimenti o acquistata da fonti rinnovabili; 99,5% di rifiuti riciclati negli stabilimenti; -15,2% emissioni di CO2 negli stabilimenti rispetto al 2015; -5,6% di consumi di acqua per litro di bevanda prodotta rispetto al 2015; -14% la riduzione del peso delle bottiglie in PET rispetto al 2010. Impegno nei confronti della comunità: 5.334 i giovani raggiunti dal progetto #YouthEmpowered; 1.208 ore totali di volontariato aziendale retribuito nell’ambito di #YouthEmpowered e a sostegno dei progetti di Diversity & Inclusion di Special Olympics, Fondazione Banco Alimentare onlus e Pane Quotidiano. La quattordicesima edizione del rapporto è stata redatta secondo i nuovi standard di riferimento globale per il sustainability reporting GRI Standards e certificato dalla società di revisione Denkstatt.