Decorazioni ecologiche, alcune idee per Pasqua

È partito il conto alla rovescia per la Pasqua e nell’attesa è piacevole darsi da fare per abbellire al meglio la casa con addobbi pasquali e primaverili.
Oltre alle plastiche, presenti per ogni occasione, si può ricorrere ai materiali sostenibili che non inquinano e si prestano anche a delle simpatiche sperimentazioni per il fai da te.

Tra i lavoretti da realizzare, magari in compagnia dei bambini di casa, spiccano le decorazioni delle uova di gallina. Basta svuotarle (praticando un foro su ciascuna estremità del guscio per poi soffiare con forza da una parte, così da far uscire tuorlo e albume), lavarle con delicatezza, farle asciugare per bene e poi procedere alla decorazione; per quest’ultima si può ricorrere alle tempere oppure ai pennarelli. I gusci delle uova, che se ben conservati durano anni, si possono sfruttare per ideare centrotavola, decorazioni per l’albero di Pasqua, segnaposti, ghirlande eccetera.

Sempre in cucina, inoltre, si possono preparare dei biscotti buoni da mangiare e belli da vedere. Per le forme conviene orientarsi su quelle a tema pasquale, come colombe, conigli, agnellini, uova, fiori e alberi, da decorare con glassa colorata o ghiaccia reale.

In ultimo, i rami secchi recuperabili in giardino o nel parco più vicino a casa possono essere impiegati negli eco addobbi, ad esempio, mettendoli in un vaso potrebbero fungere da albero pasquale, da arricchire con uova decorate, fiori secchi, pigne, pupazzi in feltro.