Homi, la sostenibilità guadagna spazi

Giovani architetti, designer, progettisti, artisti e brand tutti accomunati dalla chiave della sostenibilità: sono state le loro realizzazioni a basso impatto ambientale le protagoniste di Homi sperimenta, uno spazio innovativo all’interno di Homi Milano, fiera degli stili di vita, appena andata in scena nei padiglioni di Fiera di Rho.

Tra le sperimentazioni più innovative spiccano opere artistiche con materiali di recupero o ecologici: gioielli con il vetro (e i tessuti) ideati con la tradizionale lavorazione a lume del vetro; ciotole realizzate con la tecnica della cartapesta, ma sostituendo la carta con materiali provenienti da cantieri edili, come cementi, fili di canapa da idraulico e così via; collezioni di bijoux con tasti dismessi di computer Apple ed ex mattoncini Lego; lampade con scarti del gesso; oggetti in legno e ferro recuperati; oggetti decorati con elementi naturali (frutta, spighe, bacche, foglie) e resina; pouf realizzati recuperando gli scarti di lavorazione della gomma Eva, utilizzata per poter produrre le Obag. 
Il mondo del riciclo è infinito e sembra sposarsi bene con l’arte ecologica.

Abbiamo parlato di:

Homi Milano: Website Twitter Facebook Google+ Pinterest