Il cane è il migliore amico dell'uomo? La scienza spiega perchè

Il cane è il migliore amico dell'uomo? La scienza spiega perchè

I sentimenti incondizionati sono proprio una delle caratteristiche principali del cane, perché quando riconosce un individuo come il suo padrone, questo potrà anche non comportarsi bene con lui, ma il cane non smetterà mai di volergli bene e di essergli fedele e, passato il primo momento di delusione, ritornerà a fargli le feste e a chiedere le coccole come se niente fosse successo. Un cane resta fedele al suo padrone per sempre e non chiede niente in cambio, vorrebbe esclusivamente coccole e cibo, niente di esagerato rispetto a quello che sa donare gratuitamente.

Alcune ricerche hanno stabilito che chi possiede un cane gode di numerosi vantaggi dovuti proprio alla presenza nella sua vita di un amico a quattro zampe. Chi ritorna a casa dal lavoro, stressato dopo una lunga giornata di fatica e trova il suo amico che lo attende e non gli negherà di sicuro le feste, proverà immediato sollievo e ristoro e, a lungo andare, la prospettiva di poter arrivare a casa trovando la gioia di un cane, ha effetti stimolanti involontari sul cervello.

Un altro beneficio dovuto alla presenza di un cane in famiglia, è l’abbassamento della pressione sanguigna ed è, perciò, un valido alleato contro l’ipertensione, oltre al fatto che “costringe” a effettuare delle passeggiate quotidiane, ottime per tenere il fisico allenato respirando aria fresca.

Non si deve sottovalutare neanche l’aiuto in caso di depressione. Chi ha un cane avrà sempre qualcuno da accudire e il pensiero che la vita dell’esserino a quattro zampe che circola in casa dipende esclusivamente dalle azioni del padrone, è uno stimolo per reagire e per affrontare il mondo con più coraggio.

Questo basterebbe a spiegare perché il cane è considerato il miglior amico dell’uomo ma i motivi sono davvero numeros. Soltanto chi ha, o ha avuto, un amico a quattro zampe accanto conosce il legame molto stretto e spesso simbiotico che si crea.