Milleunadonna

Il fascino dei parchi italiani in mostra a New York

La bellezza va divulgata e condivisa. Quella dei parchi italiani è arrivata oltreoceano, al Palazzo delle Nazioni Unite di New York dove è esposta nella mostra “Mission Earth: sustainable tourism and ecotourism in the Italian Protected Areas”, appena inaugurata.

ll tema non è casuale, ma celebra il 2017 come l’Anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo, proclamato dall’Onu per riconoscere il ruolo dell’industria del turismo che rappresenta circa il 10% dell’attività economica mondiale e le potenzialità della conversione ecologica dell’offerta turistica italiana.

In esposizione ci sono trenta immagini selezionate dal concorso fotografico nazionale di fotografia geografico-ambientale “Obiettivo Terra”, promosso ogni anno dalla Fondazione UniVerde e dalla Società Geografica Italiana, per sostenere i parchi nazionali e regionali italiani e le aree marine protette, con l’intento di difendere la biodiversità naturale, uno dei primati del Belpaese.

“La mostra Mission Earth – commenta Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde – rappresenta un’opportunità per diffondere le nostre bellezze naturali in un contesto internazionale. Tutti conoscono l’Italia per il suo patrimonio culturale, architettonico e archeologico, o per il cibo, ma pochi sanno che è anche il Paese con la più ricca biodiversità d’Europa e la più grande reti di parchi naturali. Dalle Alpi alla Sicilia, vantiamo differenti ecosistemi e una immensa diversità biologica».

L’Italia, infatti, è una delle destinazioni principali del turismo e grazie a queste foto si possono ammirare luoghi che ci ricordano quanto sia necessario conservare e rispettare l’ambiente e valorizzare le attività tradizionali delle piccole comunità locali.

 

Abbiamo parlato di:
Fondazione UniVerde: website, twitter 
Società Geografica Italiana: website, facebook, twitter