Le cucce sostenibili per cani e gatti

Qual è il minimo comun denominatore tra ecologia, cucce per cani e gatti e sane dormite? Il riciclo creativo. Facendo ricorso a un pizzico di fantasia e dedicando un po’ del nostro tempo libero al fai da te si possono realizzare cucce sostenibili, ovvero costruite a partire da materiali derivanti dal riciclo.

Sono molti gli oggetti che si prestano a diventare dei comodi lettini per il riposo degli animali domestici, con relativo grado di difficoltà per la trasformazione. Tra i più comuni spiccano ex valigie, beauty case e ventiquattrore, basta rifoderare una delle due metà che si vuole utilizzare e posizionare all’interno un morbido cuscino o una coperta.
Seguono le vecchie botti, l’ideale per ospitare cani di taglia grande, è sufficiente segare la botte a metà e imbottire la parte che si vuole recuperare, così da rendere confortevole lo spazio per i nostri animali.

Una seconda chance, inoltre, si può dare alle cassette ortofrutticole ed enologiche in legno o in plastica nonché ai pallett, l’unica accortezza è scartavetrare il legno per evitare che piccole schegge vadano a ferire gli amici a quattro zampe. Stessa sorte per i monitor di televisioni e pc non più funzionanti, occorre smontarli, meglio con l’aiuto di un elettricista, (l’interno, invece, va gettato con i rifiuti elettrici ed elettronici) e adibire l’involucro a cuccia. Infine, anche i mobili, come i comodini privi di sportello, e gli pneumatici, imbottiti con un cuscino tondeggiante, si prestano a diventare dei tetti verdi, che oltre a essere belli non sfruttano materie prime vergini.