Oil pulling: la pratica mattutina per la salute di denti e gengive e la disintossicazione del corpo

Oil pulling: la pratica mattutina per la salute di denti e gengive e la disintossicazione del corpo

Il cambio stagione, soprattutto quello che dall’estate ci porta all’autunno, è l’ideale per concentrarsi sulla disintossicazione e la purificazione del corpo, dal momento che l’organismo inizia a risentire della variazione di temperatura, del rapporto buio-luce e, perché no, anche di un po’ di stress per la fine delle vacanze. 

Tra le buone pratiche da adottare per eliminare le tossine ce n’è una che coinvolge la bocca; perché spesso il benessere dell’organismo parte proprio da lì. Si tratta dell’ oil pulling che ha origine nella medicina ayurvedica e che consiste nel fare degli sciacqui con un cucchiaio di olio, un po’ come se fosse un collutorio, al fine di purificare il cavo orale e via via tutto il corpo.

Quando e come praticare l’oil pulling

Durante il riposo notturno numerosi batteri si annidano in bocca, l’oil pulling fa sì che queste sostanze vengano catturate dall’olio e con esso espulse, liberando il corpo e disintossicandolo pian piano; è importante dunque che gli sciacqui vengano fatti al mattino appena svegli, ancor prima di aver fatto colazione.

L’olio va tenuto in bocca per circa dieci o quindici minuti e poi eliminato, senza assolutamente ingoiarlo, avendo l’accortezza di non eccedere con i tempi per non dar origine all’effetto contrario, ovvero al rilascio dei batteri di nuovo all’interno del cavo orale, andando così a ripristinare la situazione iniziale.

La pratica può concludersi lavandosi i denti o sciacquando con acqua tiepida.

I benefici dell’oil pulling

L’oil pulling incide sul benessere del cavo orale: previene il sanguinamento delle gengive, rinfresca l’alito cattivo e rende in generale i denti più bianchi e sani, allontanando il rischio di carie.

I benefici non si limitano però alla bocca ma si estendono in generale a tutto l' organismo: andando infatti ad eliminare i le tossine, il corpo verrà disintossicato e si ridurrà così il rischio di infiammazioni, la pelle risulterà più bella e luminosa e anche alcune patologie potranno vedere un miglioramento come il mal di testa o i disturbi legati alla sindrome premestruale.

I tipi di olio da utilizzare

Si possono usare diversi tipi di olio per fare l’oil pulling, meglio se biologici e spremuti a freddo - anche il semplice olio di oliva andrà benissimo – i più indicati per ottenere la miglior depurazione sono però l’olio di sesamo oppure quello di girasole.

 

Per vederne i benefici duraturi nel tempo è importante che l’oil pulling sia effettuato tutti i giorni, diventando un vero e proprio stile di vita o comunque non dimenticandosi di praticarlo durante i periodi critici dell’anno in cui il corpo si sente più affaticato, come lo sono proprio i cambi di stagione.