Palazzi, giardini e castelli, il Fai scopre i tesori d'Italia

Sono oltre 500 i luoghi aperti al pubblico in 130 città italiane visitabili il 18 ottobre in occasione di "FaiMarathon, con Il Gioco del lotto e il Fai una giornata d’autunno alla scoperta di un’Italia diversa”. Protagonisti dell'iniziativa nazionale sono i palazzi, le chiese, i teatri, i giardini, i castelli e i cortili, spesso inaccessibili o poco conosciuti, che rappresentano l’identità del territorio, la sua storia e le sue tradizioni.

Tutti i contributi raccolti permetteranno al Fai, Fondo ambientale italiano, di continuare a tutelare e valorizzare il patrimonio artistico e naturale italiano; di contro, in segno di gratitudine per quanti sostengono annualmente la Fondazione, saranno riservati dei vantaggi agli iscritti, ad esempio potranno accedere a luoghi aperti in esclusiva per loro e saltare le code in tutti gli altri.

Tra le numerose aperture consultabili online sul sito web del Fai spiccano: l'Isola dei cipressi, una piccola isola sul lago di Pusiano così chiamata per la presenza di numerosi cipressi; villa del Grumello sul lago di Como, che vanta un parco di quattro ettari; casa Migliorati a Brescia, tra i primi palazzi in Italia a essere realizzato con il cemento armato, mentre la facciata è rivestita in pietra e ha ricche decorazioni liberty; il chiostro del Paradiso, un complesso architettonico del 1268 voluto dall'arcivescovo Filippo Augustariccio, che fu adibito a cimitero della nobiltà amalfitana per lungo periodo, infatti, col termine "paradiso" nel Medioevo si indicava un luogo di sepoltura collegato a una chiesa e circondato da un portico; il castello Tramontano a Matera, dove oltre al castello si può ripercorrere l’antico condotto sotterraneo delle acque che dalla collina arrivano a irrorare la fontana ferdinandea per poi defluire nelle cisterne di raccolta.

 

 

Abbiamo parlato di:

Fai: Website Facebook Twitter Google+ Pinterest

Isola dei cipressi: Website

Villa del Grumello: Website

Chiostro del Paradiso: Website

Castello TramontanoWebsite