Salone Internazionale del Biologico e del Naturale: dal 12 al 15 settembre Bologna si tinge di verde

Salone Internazionale del Biologico e del Naturale: dal 12 al 15 settembre Bologna si tinge di verde

Ogni anno si conferma un appuntamento imperdibile per gli appassionati di natura e per gli addetti ai lavori: è il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale (Sana) quest’anno giunto alla 27° edizione, speciale rispetto alle precedenti grazie all’importante collegamento al Padiglione del Biologico che BolognaFiere ha realizzato in Expo,  all’interno del Parco della Biodiversità, per sottolineare il ruolo fondamentale che l’agricoltura biologica  ha assunto negli ultimi anni e che avrà anche in futuro per vincere la sfida lanciata dall’esposizione universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.

Che il bio stia crescendo e assumendo sempre più importanza nel comparto alimentare e non solo lo confermano anche i dati; secondo una ricerca Nielsen commissionata da Assobio infatti il settore vale nel nostro paese 2,5 miliardi di euro, con un incremento del fatturato nei primi 4 mesi del 2015 del 16% e con ben 18,4 milioni di famiglie italiane che acquistano prodotti biologici.

Sana si terrà a Bologna dal 12 al 15 settembre e si strutturerà in tre differenti aree tematiche: alimentazione, che vedrà il coinvolgimento di espositori bio certificati legati al cibo, salute e benessere il cui focus saranno i cosmetici e i prodotti per la cura della persona biologici e l'area dedicata ad altri prodotti naturali legati al vivere e all’abitare ecologico.

Oltre alle aziende, grazie alla cooperazione di più interlocutori istituzionali e privati tra cui l'ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane - e Federbio, saranno presenti oltre 100 buyer esteri e delegazioni provenienti da mercati nei quali il biologico si sta espandendo velocemente come ad esempio Australia, Cina, Francia, Polonia, Croazia, Slovenia, Ungheria, nazioni del Baltico, Paesi del Nord Europa, Repubblica Ceca, Russia e Usa.

Numerosi gli appuntamenti previsti e a cui i visitatori della fiera potranno partecipare a cominciare da “Sana Novità” che vedrà susseguirsi una serie di eventi con protagoniste le novità del mondo del bio e le innovazioni, sia in termini di prodotti sia di packaging, relative ai tre temi su cui l’esposizione è costruita. E’ previsto il coinvolgimento dei visitatori che potranno votare i tre prodotti preferiti tra quelli esposti, per contribuire a decretare i vincitori del premio Sana Novità. Dalle tre blogger ufficiali di Sana inoltre verrà inoltre assegnato il premio “Coup de Coeur”, che andrà al prodotto che più le avrà colpite al cuore per packaging, contenuto o per idea.

All’interno del salone un’ Academy organizzerà appuntamenti speciali con chef, medici e naturopati grazie ai quali sarà possibile scoprire le proprietà curative delle piante, comprendere il ruolo dell’alimentazione per mantenersi in salute e imparare nuove ricette per servire in tavola piatti attenti al benessere.

Non mancherà l’Osservatorio Sana, quest’anno rivolto all’export; l'indagine curata da Nomisma per l'edizione 2015 si concentra infatti sul rilievo economico e sul posizionamento competitivo dell'agroalimentare bio italiano all'estero che nel 2014 ha fatto registrare 1,4 miliardi di euro a fronte di un giro d'affari interno di 2,6 miliardi di euro. I numeri chiave dell’export del bio italiano rappresentano un’importante fonte informativa utile sia per le imprese italiane interessate a valutare le opportunità di business che il settore biologico offre sui mercati esteri, sia per le istituzioni così da poter definire azioni specifiche di sostegno alle imprese esportatrici e sia per i policy maker per costruire un quadro esaustivo delle dimensioni dei flussi di export, del loro andamento e in quali aree.

“L’edizione 2015 di Sana è per BolognaFiere e per tutto il settore del bio e del naturale una occasione importante per sottolineare il ruolo strategico che questo comparto riveste in Italia e all’estero. – commenta Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere - BolognaFiere, grazie al supporto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e del Ministero dell’Ambiente, e in collaborazione con FederBio ha portato il bio ad Expo  affinché si creino sinergie, progetti, azioni concrete per la crescita di un’agricoltura in grado di rispondere al tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Molti eventi che hanno preso il via al Parco della Biodiversità vengono approfonditi o si concludono a Sana, che rafforza così il proprio ruolo di riferimento quale  piattaforma commerciale , culturale e di aggiornamento professionale per le aziende e gli operatori italiani ed internazionali”.

La manifestazione non si svolgerà solo nello spazio espositivo, tutta Bologna sarà coinvolta per quattro giornate dedicate al bio in cui verranno promosse iniziative ecosostenibili e proposti dai locali della città menù bio per trasmettere ai bolognesi, ai turisti e a tutti i visitatori il mood di Sana 2015. 

 

Abbiamo parlato di

Sana Sito Facebook Twitter Youtube

Bologna Fiere Sito Facebook Twitter Youtube