Il Cammino di Santiago con il cane: la storia di Nick e Alex

 Econote.it
di  Econote.it  - Network di blogger

Il cane è il migliore amico dell'uomo. Non ti delude mai, non ti tradisce mai, c'è sempre nei momenti del bisogno. Può essere anche uno straordinario compagno di viaggio, come ci insegna la storia di Nick, che ha deciso di condividere il Cammino di Santiago con il suo can Alex.

Questo è un viaggio bellissimo che ci fa capire come sia necessario cogliere l'attimo, la vera felicità, e sia possibile farlo anche in compagnia del proprio cane. Nick e Alex sono cane e padrone da 7 anni. Insieme ne hanno viste tante, hanno fatto splendidi viaggi e quando Nick ha iniziato a fare trekking in montagna, e ad amare la montagna, ha deciso di andarci col suo cane. “Lui adora fare, andare, camminare ovunque”, ci dice Nick.

Quindi la decisione di fare percorsi sempre più impegnativi, fino al cammino di Santiago, che attrae ogni anno turisti da tutto il mondo. “In generale viaggiare con il proprio cane non é affatto semplice. Devi sempre pensare "doppio", conferma Nick. In effetti: “Acqua non solo per me, eventuale cibo non solo per me. Attrezzature varie.”. Durante il cammino poi i problemi si moltiplicano perché in Spagna i cani non sono tanto ben visti e accettati. “Negli ostelli pubblici non te lo accettano 9 volte su 10 è così devi cercare gli albergue privati. Per i bar o i ristoranti era abbastanza variabile. In generale non è stato semplice.”

Ma questi problemi si dimenticano perché quando si viaggia con uno splendido cucciolone come Alex sono tantissime le emozioni che si vivono insieme.

Il rapporto si consolida e fortifica e ne vale sempre la pena. Non è semplice viaggiare con un cane perché non tutte le strutture li accettano, scelta folle nel 2016. Forse la situazione è più difficile in Spagna che in Italia, perché sappiamo che sempre più strutture nel nostro Paese accettano animali domestici.

I due continuano la loro bella avventura. L’anno scorso hanno percorso il cammino di Santiago da Irun a Santander (290 km) e la seconda quest'anno da Santander a Santiago de Compostela. In due grandi tappe quindi riusciranno a compiere l’intero cammino. Che bravi! Nick sembra entusiasta, e Alex pure. Sulla pagina facebook sono tante le foto e i video che fanno impazzire tutti quelli che seguono il loro cammino.

Molte tappe sono piene di natura, e per Alex è una vera goduria, mentre in altre i km da percorrere sono soprattutto su asfalto, e quindi il cane non li apprezza a pieno.

Infine, quando gli chiediamo qualche consiglio su cosa portare durante il cammino di Santiago con e senza il cane, ci dà due dritte. “Senza cane basta un sacco a pelo, un paio di cambi e lo zaino. Per chi vuole andare con il cane bisogna, almeno secondo me, aggiungere la tenda. Giusto per sicurezza, nel caso di non trovare proprio nulla dove dormire. Bisogna calcolare il cibo del proprio cane e ovviamente dell'acqua in più. Poche cose che però fanno lievitare il peso dello zaino.”

?Allora, siete pronti a partire con il vostro amico a 4 zampe??

Abbiamo parlato di:

Cammino di Santiago: Sito

Nick e Alex: Facebook - Sito

Alberghi per cani: Sito

 

Ultimi articoli di  Econote.it