Dalle spiagge californiane a Venezia: gli hotel da favola che coccolano Fido e Micio

Cypress Inn © Hotels.com
Stefania Elena Carnemolla
di Stefania Elena Carnemolla  - Giornalista pubblicista

Da quando impazza la pet hospitality, sempre più hotel spalancano le porte a cani, gatti e persino a maialini: “Sempre più persone desiderano fare vacanze, brevi o lunghe, con il proprio cane, gatto o altro animale domestico” osserva Liz Oakman, senior director e general manager EMEA di Hotels.com, piattaforma per le prenotazioni online di hotel in tutto il mondo. “È ormai pratica sempre più comune per gli hotel soddisfare questa richiesta in forte aumento, così come è in aumento il numero di hotel che offrono un caloroso benvenuto agli amici a quattro zampe fornendo lenzuola, acqua, cibo e molto altro”.

Molte delle strutture che aderiscono a Hotels.com hanno capito che essere pet friendly è un “asset da considerare strategico”, spiega ancora Liz Okman, che ricorda anche come negli ultimi tempi sono aumentate quelle che consentono di fare check-in anche per il proprio pet.

Hotels.com ha, ad esempio, stilato una pet-luxury list di hotel da favola che “coccolano e vezzeggiano” gli animali in viaggio con i loro padroni.

In Italia, a Venezia, il Belmond Hotel Cipriani ha, ad esempio, pensato a camera con “morbido lettino” per cani, due ciotole, biscottini e collarino con cravattino che Fido indosserà per andare a cena con i suoi padroni. Se poi vorrà mangiare in camera, ecco il Vip Important Dog Menu con sushi di pollo, crocchette, tartare di manzo o riso bollito con verdure e pollo. Slurp!

A Roma il Cavalieri Waldorf Astoria Hotels & Resorts, con vista romantica sulla Capitale, considera Fido un gran signore o signora, nel caso l’ospite sia Lily. Il trattamento Cavalieri VIP, nel senso di Very Important Pet, prevede, infatti, menu personalizzati, servizio di dog walking e dog sitting, un grande parco dove Fido o Lily possono sgranchire le zampe, mentre tra una corsetta e l’altra c’è anche il tempo per farsi belli presso la Domus Aventina, una spa per cani con servizio di shampooing, massaggi, trattamenti per la cute e acconciatura all’ultima moda.

A Milano paradiso, invece, dei gatti è l’Enterprise Hotel, che ha pensato al programma Dolce Vita da Gatti che prevede camere con kitten lounge, un “comodo e morbido cuscino” dove Micio può riposare, quindi tovaglietta per la zona ristoro, ciotola da borsa qualora il gatto decida di seguire gli amici padroni in città, croccantini per lo spuntino post viaggio, foglio informativo con numeri utili, cartoline da “spedire agli amici” con cui raccontare il soggiorno con il proprio gatto in un hotel pet friendly milanese.

In Inghilterra il Cliveden di Taplow è diventato ancor più famoso dopo aver ospitato per la sua ultima notte da single Meghan Markle, oggi duchessa di Sussex e moglie del principe Harry. L’hotel, premiato con l’annuale Loved by Guests, ha una spa e due ristoranti dove i cani sono i benvenuti per le loro esperienze sensoriali, quindi per un “Canine menu”.

A Parigi c’è Le Maurice, hotel della Dorchester Collection, pet friendly sin dai primi del Novecento allorquando “gli addetti ai cantieri adottarono un levriero di passaggio”, da cui i due levrieri del logo dell’hotel, ripreso anche sui pavimenti a mosaico. Il trattamento per cani della struttura parigina prevede ciotola e cuccia in camera, medaglia con il nome dell’animale e incisione del logo con i due levrieri, quindi servizio di dog sitting con passeggiata nei giardini del Louvre, toelettatura e menu speciali. Infine, una curiosità: lo staff dell’hotel, che riconosce Fido o Lily come ospiti, li chiamerà sempre e solo per nome. 

Oltreoceano, sotto il sole della California, a Carmel-by-the-Sea, c’è il Cypress Inn, di cui è co-proprietaria l’ex star hollywoodiana Doris Day. Una struttura vintage dove sono benvenuti cani, gatti, ma anche iguane e maialini. I cani, che possono “scorazzare liberi” nella spiaggia accanto, nei pomeriggi dal sabato al giovedì possono divertirsi e incontrare nuovi amici a quattro zampe in occasione di Yappy Hour, evento pensato per loro.

Sempre in California, a Santa Monica, località resa famosa da film e serie TV, c’è The Fairmont Miramar Hotel & Bungalows, struttura specializzata in matrimoni ed eventi pet friendly, con cani e gatti che ricevono tiara o tuxedo nel giorno del fatidico sì dei loro padroni.

Ancora California, dove a Laguna Niguel, vicino alla spiaggia di Monarch, c’è The Ritz-Carlton, che dà il benvenuto a Fido o Lily con ciotola dipinta a mano, soffice lettino, accessori, doggie menu, Dog Walking Trail, passeggiata con “tanto di mappa”, quindi un’esclusiva Club Yappy Card.   

Infine, Chicago, dove l’hotel di lusso The James Chicago - Magnificent Mile propone un kit per gatti con menu felino, servizi termali, giocattoli per quelli più esigenti, mappa turistica, cena con menu ad hoc, studiato dal ristoratore e chef americano David Burke, a base di specialità come tartare di tonno o salmone e paillard di pollo con fegatini, con fresche mentine offerte per il dopo per digerire tanta bontà.

 

Abbiamo parlato di:   

Hotels.com Website Twitter

Belmond Hotel Cipriani – Venezia Scheda Hotels.com

Cavalieri Waldorf Astoria Hotels & Resorts – Roma Scheda Hotels.com

Enterprise Hotel – Milano Scheda Hotels.com

Cliveden – Taplow (Inghilterra) Scheda Hotels.com

Le Maurice – Parigi Scheda Hotels.com

Cypress Inn Scheda Hotels.com

The Fairmont Miramar Hotel & Bungalows Scheda Hotels.com

The Ritz-Carlton Scheda Hotels.com

The James Chicago - Magnificent Mile Scheda Hotels.com

 

 

Ultimi articoli di Stefania Elena Carnemolla