Milleunadonna

Molestia sessuale in diretta su Rai1: Memo Remigi la butta sulla goliardia ma è fuori

In diretta tv Memo Remigi molesta sessualmente la collega Jessica Morlacchi. Invece delle scuse arriva una pietosa giustificazione. Ma la Rai non ci sta

“Sapessi com’è strano sentirsi innamorati a Milano”, era il 1965 e iniziava così la canzone più famosa di Memo Remigi. Romanticissima e talmente farcita di “ti amo” da lasciare in tutti quest’immagine del cantante, uomo d’altri tempi, innamorato vero dell’amore. Un matrimonio durato 55 anni e terminato solo con la morte di lei nel 2021. Altri tempi appunto, altri amori, come nelle favole. 

Una favola interrotta in tv il 22 ottobre nello studio di “Oggi è un altro giorno”. Remigi, senza nemmeno il timore della diretta, con quel senso di impunità tipico della violenza patriarcale, molesta sessualmente la sua collega Jessica Morlacchi. Una mano, dal fianco di quella ragazza che potrebbe essere non sua figlia ma sua nipote, finisce sul suo sedere. Non per sbaglio: Remigi lo cerca, lo tocca. Lei schiaffeggia la mano e poi, per assicurarsi la fine di questa violazione del suo corpo, la prende e gliela tiene ferma contro la vita. Per poter riappropriarsi dei suoi limiti inviolabili, Jessica Morlacchi si trova costretta a fingere un abbraccio, ad avere comunque quella mano addosso, bloccata sì ma pur sempre addosso. 

Jessica Morlacchi ha cominciato il suo percorso artistico molto presto, una bambina prodigo la potremmo definire. Con i Gazosa partecipò ad un Sanremo memorabile, presentato dalla enorme Raffaella Carrà che li presentò dicendo: “Il prossimo concorrente ha 51 anni, non è ma troppo tardi per partecipare a Sanremo, o forse per loro è troppo presto visto che 51 anni li hanno in quattro”. Erano poco più che bambini e già calcavano palchi importanti. A Sanremo con “Stai con me forever” vinsero tra i giovani. Un’emozione fortissima. Poi la carriera da solista, la depressione durata 12 anni. La difficoltà di reggere il successo che c’è e poi sparisce lasciandoti stordita e senza riferimenti. Oggi Jessica è una donna fortissima, intelligente e divertente. A fianco di Serena Bortone, giornalista e conduttrice brillante di "Oggi è un altro giorno", ha trovato la sua dimensione. Cantare ma anche commentare, sempre con la battuta pronta. 

Chissà cosa deve aver pensato Morlacchi in quei momenti, quando, sempre sorridendo in favore di telecamera, cercava di mantenere la calma e di difendere il proprio corpo. Chissà che mondo è un mondo in cui un uomo pensa non solo di poter molestare sessualmente una donna, ma di poterlo fare in diretta tv. 

La trasmissione ha reagito immediatamente, Remigi è stato sospeso ancor prima che il fatto divenisse noto. Dopo che le notizie sono apparse sui giornali Serena Bortone è anche intervenuta in diretta, livida in volto. Bravissima. Per senso di responsabilità nei confronti del suo pubblico ha raccontato la vicenda e comunicato la posizione di cast e azienda: “Queste cose per noi sono intollerabili” Da parte di Remigi non arrivano nemmeno le solite scuse pelose. Anzi, raggiunto dai giornalisti nega di essere stato cacciato dalla trasmissione e derubrica tutto con la solita “goliardata”.

Ma chi è Memo Remigi? Di lui  oggi non diremo nulla. Di quello che ha fatto, di successi e insuccessi non racconteremo nulla. Il necessario per contestualizzare l’accaduto è stato riportato e questo è quanto. Un uomo che merita l’oblio, un uomo che solo molestando una ragazza è potuto diventare ricerca frequente su Google.