Viaggi e vacanze in sicurezza: guide e consigli per partire senza pensieri

Assicurazioni sanitarie, dritte per i consumatori, viaggiare con la pandemia o in zone di malattie endemiche, come chiudere casa prima della partenza

Con la pandemia è cambiata anche la filosofia del viaggio e delle vacanze, sullo sfondo la domanda: si può convivere con il virus, fino a quando Sars-CoV2 circolerà, senza per questo rinunciare a quei frammenti di libertà che la pandemia, all’esordio, aveva sottratto? Complice anche il pressing del comparto dei trasporti, turismo, ospitalità, ristorazione, governi nazionali, istituzioni, organizzazioni hanno dovuto immaginare soluzioni per consentire la ripresa dei movimenti delle persone e il riavvio dell’economia. Purché in sicurezza, si sa.

Viaggiare © Pixabay

RE-OPEN EU

Uno strumento utile per chi deve partire e pianificare un viaggio in Europa, rimanendo al sicuro e in salute, è Re-open EU, uno strumento in 24 lingue che fornisce informazioni, costantemente aggiornate, sulle varie misure in vigore come quarantena, test, certificati verdi, nonché su app utili al rintracciamento e all’allerta. Collegandosi al sito è, ad esempio, possibile, cliccando su Misure in vigore, avere il quadro della situazione paese per paese. Una seconda opzione, quella sul piano di viaggio, consente, invece, di scegliere il paese di partenza e quello di destinazione. Nel caso del paese di partenza il sistema risponde alla domanda: quali sono le regole se mi reco all'estero da questo paese e quando rientro dall’estero? Nel caso, invece, del paese di destinazione, il sistema fornisce informazioni alla domanda: quali sono le regole per entrare in questo paese da uno Stato membro dell’UE o da un paese associato Schengen?

Viaggiatori © 1zoom.net

SOLUZIONI ITALIANE

Un altro strumento utile è la piattaforma su Covid-19 e viaggiatori del Ministero della Salute con informazioni su tutti i paesi del mondo, raggruppati in più elenchi. La piattaforma contiene anche una sezione sui voli Covid-tested,  autorizzati di volta in volta dal Ministero della Salute con apposita ordinanza. Di cosa si tratta? L’imbarco è consentito nei seguenti casi: se ci si sottopone a un test antigenico rapido prima dell’imbarco o se ci si presenta con un testo molecolare o antigenico con risultato negativo ed entrambi effettuati non oltre le 48 ore precedenti all’imbarco. In caso di positività e, quindi, in mancanza di imbarco, il vettore aereo può rimborsare il biglietto o emettere entro 14 giorni, su richieta del passeggero, un voucher di pari importo con validità di 18 mesi.

Aereo © 1zoom.net

Uno strumento indispensabile per chi viaggia è la piattaforma Viaggiare Sicuri gestita dall’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri e oggi, accanto alle tradizionali sezioni su schede paese, aggiornamenti, salute in viaggio, documenti di viaggio, sicurezza aerea, avvertenze, contiene anche informazioni sui viaggi in tempo di pandemia da Sars-CoV-2.

MALATTIE ENDEMICHE 

Una guida fondamentale per i viaggiatori diretti nei paesi extraeuropei è quella dello Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, specializzato in medicina tropicale e del viaggiatore. La guida contiene, infatti, consigli contro le punture di insetti, repellenti, precauzioni d’uso; un decalogo antizanzare; schede su malaria, febbre dengue, febbre gialla, rickettsiosi, schistosomiasi, diarrea del viaggiatore, epatite, colera, neurocisticercosi; consigli su cibi e bevande da evitare e medicinali da assumere in caso di necessità.

In generale per vacanze e viaggi sereni aiuterà il tradizionale kit salva estate.

CONSIGLI PER I CONSUMATORI

Viaggi, partenze, vacanze sono spesso un cruccio per molti consumatori. Per rispondere ai loro dubbi anche quest’anno la Camera di Commercio di Pistoia-Prato ha pubblicato la tradizionale guida Tutti in vacanza: “Si tratta” spiega “di un documento che raccoglie guide, vademecum, decaloghi e informazioni in pillole sul mondo del turismo”. La guida, navigabile, spiega come scegliere la meta in sicurezza e in modo consapevole; organizzare il viaggio o la vacanza; come prepararsi alla partenza; cosa fare se si viaggia in aereo, treno, automobile o, ancora, con altri mezzi; come comportarsi se si viaggia con bambini o amici a quattro zampe; come salvaguardare il portafoglio e, quindi, come fare acquisti e pagamenti sicuri o evitare truffe e raggiri, più altri consigli utili; come affrontare eventuali disagi e disservizi; cosa fare al fare al rientro, dalla gestione dello stress alle brutte sorprese, come i casi di furto.

ASSICURAZIONE SANITARIA

Una novità riguarda le polizze assicurative per chi viaggia in tempo di pandemia. Il 14 luglio il Ministero degli Esteri, ad esempio, raccomandava per coloro diretti all’estero, considerata l’emergenza sanitaria in corso, non solo di “pianificare con massima attenzione ogni aspetto del viaggio” ma anche di “dotarsi di un’assicurazione sanitaria che copra anche i rischi connessi a COVID-19”, misure ancor più necessarie in caso di soggiorni prolungati. Nè è, allora, un caso che alcune compagnie di assicurazione abbiano modificato o creato delle polizze assicurative pensate per coprire i rischi legati al coronavirus. “Purtroppo il 2020” commenta una di loro “ci ha insegnato che nessuno è al riparo da un imprevisto e che i virus, come tutte le altre malattie, non si fermano alla frontiera. In viaggio, si sa, i problemi di salute, anche banali, sembrano subito più gravi e spesso finiscono con il diventare molto costosi. Ecco perché mettere in valigia un’assicurazione medica viaggio permette, da sempre, di partire con il cuore più leggero”. In buona sostanza la pandemia causata dal Sars-CoV2 obbliga, così ancora la compagnia di assicurazioni, a “riflettere sulla voglia e/o la necessità che abbiamo di viaggiare, sulla possibilità di farlo in tutta sicurezza, e sulle precauzioni da prendere per proteggere la propria salute”.

Le polizze viaggio di una compagnia di assicurazioni consentono, ad esempio, il rimborso delle spese mediche in caso di infortunio o malattia, compresa l’infezione da Covid-19, nonché il rimborso delle penali in caso di annullamento del viaggio a causa di contagio da Sars-CoV-2 prima della partenza o se si è costretti a un regime di isolamento, presentando, in quest’ultimo caso, i risultati di un test PCR ufficiale e un certificato medico che attesti la positività e/o la necessità di rimanere in isolamento. Una seconda compagnia, specializzata in polizze di viaggio e vacanze, propone una polizza per vacanze sicure in Italia e all’estero, garantendo l’operatività di copertura di assistenza e spese mediche in caso di malattie epidemiche e pandemiche come il Covid-19. Una soluzione valida anche per chi viaggia per affari.

PROTEGGERE CASA

Pensando alle vacanze alcune compagnie di assicurazione propongo, invece, polizze per assicurare la casa di proprietà o in affitto in città o al mare, la prima casa o la casa vacanze. Queste polizze sono pensate, a seconda, in caso di danni a causa di incendio, problemi elettrici o idrici, terremoto, alluvione, furti, truffe, scippi, rapine, in particolare di gioielli e collezioni d’arte. Ci sono polizze-casa che prevedono anche kit con sensori intelligenti per restare sempre connessi con l’abitazione grazie a notifiche in tempo reale e il live streaming della video camera, anche con visione notturna.

CHIUDERE CASA 

Quando si chiude casa per le vacanze o in genere prima di un lungo viaggio è importante adottare alcuni accorgimenti per non trovare brutte sorprese al ritorno. IMQ Group ha, ad esempio, realizzato una guida con alcuni consigli pratici. In camera da letto e in salotto, ad esempio, gli apparecchi non devono rimanere in stand-by perché anche in questa modalità continuano a consumare energia: “Assicuratevi dunque” spiega la guida “che spine di computer, stereo, TV, videogiochi, radio siano completamente staccate. Ricordatevi che per il televisore occorre disconnettere anche il collegamento dellantenna tv in modo da evitare che il fulmine di un temporale estivo danneggi l’apparecchio”.

Altro locale strategico della casa è la cucina. Se prima della partenza si decide di spegnere l’interruttore generale dell’impianto elettrico, frigorifero e freezer vanno svuotati e sbrinati, lasciando aperti gli sportelli contro il rischio muffa. Viceversa, con l’impianto elettrico, cioè, in funzione, vanno scollegati, staccando la spina, tutti gli elettrodomestici non necessari come forno, microonde, boiler elettrico, lavastoviglie. Sempre in cucina vanno chiusi i rubinetti dell’acqua della lavastoviglie, mentre non va tappato lo scarico del lavello perché in caso di perdita d’acqua, spiega la guida, ciò causerebbe un allagamento. Chiudere, quindi, il rubinetto generale del gas, pulire tutta la cucina, gettare la spazzatura per evitare “sgradevoli odori e sorprese” al rientro.

In bagno è, invece, importante verificare che i rubinetti non perdano o che non vi siano aloni di umidità – segno che ci sono infiltrazioni d’acqua o che le tubature perdono – su pareti, soffitti, pavimento. Va, quindi, chiuso il rubinetto della lavatrice – compiere la stessa operazione se si trova in un locale diverso –, mentre non vanno tappati gli scarichi di lavabo, doccia, vasca per evitare allagamenti in caso di perdite d’acqua. Ricordarsi, quindi, di chiudere lo scaldabagno e di lavare il bagno, aspettando che si asciughi e non lasciando in giro indumenti bagnati.

Cosa fare con le piante? Quelle d’appartamento, spiega la guida, vanno trasferite all’aperto o, a seconda, in un angolo al riparo da sole e vento, assicurando la “necessaria irrigazione”. Per chi non può portare gli animali domestici in vacanza può lasciarli presso “amici fidati o amanti degli animali” – senza dimenticare che esistono anche le pensioni per animali –, rifornendoli prima della partenza del cibo necessario per l’intera vacanza.

Capitolo ladri. Evitare, nei limiti del possibile, che si accumuli la posta, segno che non si è in casa. Chiudere, quindi, accuratamente le finestre, anche quelle dei piani superiori, così come andranno chiuse ben bene grate e porte blindate.

Importante anche saper maneggiare il sistema d’allarme: “Accertatevi che l’impianto d’allarme” spiega la guida “non sia collegato all’interruttore generale e che dunque venga disattivato quando viene staccato. Qualche giorno prima della partenza verificate il corretto funzionamento del vostro sistema antintrusione e ricordatevi di inserirlo alla partenza”. È possibile anche controllare la casa da remoto grazie alla tecnologia utilizzando uno smartphone e una app per il controllo delle eventuali videocamere installate nelle aree da sorvegliare.

Infine, attenzione ai social, che i ladri, potendo, sbirciano per sapere se qualcuno è in casa: “Oltre il 70% dei ladri” spiega, infatti, la guida “cerca sui social media informazioni per trovare case vuote. Secondo la ricerca degli esperti di sicurezza eSafes, i malintenzionati spiano i nostri account Facebook, Instagram e Twitter. Tra le cose da fare prima di partire, quindi, la più importante riguarda proprio la condivisione delle informazioni. Non bisognerebbe mai scrivere sui social che stiamo partendo e che la nostra casa è vuota”.

ABBIAMO PARLATO DI

Re-open UE Website

Covid-19 – Viaggiatori Website

Ministero della Salute Website | Twitter | Facebook | Instagram | YouTube | LinkedIn

Voli Covid-tested Scheda

Viaggiare Sicuri Website

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Website | Twitter | Facebook | Instagram | YouTube | LinkedIn

Consigli al viaggiatore Guida

Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani Website | Twitter | Facebook | Instagram | YouTube | LinkedIn

Scottature, punture d’insetti o meduse, mal di viaggio? Cosa mettere nel kit salva estate Articolo Tiscali/Milleunadonna

Camera di Commercio Pistoia-Prato Website | Twitter | Facebook | Instagram | YouTube

Tutti in vacanza Guida

IMQ Group Website | Twitter | Facebook | YouTube | LinkedIn