Milleunadonna

Intimo in pizzo e trasparente, ma stavolta la nuova lingerie sexy è da uomo: merletti su tanga e boxer

Secondo gli specialisti del settore, si tratta di un mercato in espansione. Anche un’azienda italiana segue la tendenza

TiscaliNews

Gli uomini stanno mettendo piede in un settore finora considerato di dominio femminile, la lingerie in merletto. Stando a quanto scrive il New York Times, l'intimo maschile sta prendendo piede: tanga in pizzo e completi trasparenti sono la nuova frontiera anche per l'uomo. Le aziende specializzate nel settore si stanno moltiplicando rapidamente e vanno a caccia di clienti. Nell'articolo si cita anche un'azienda italiana, Cosabella, fondata nel 1983 da Valeria e Ugo Campello, che ha cominciato a vendere online lingerie maschile dallo scorso novembre. "E la metà della popolazione mondiale in termini di fetta di mercato" - ha spiegato il co amministratore delegato Guido Campello sottolineando di essere consapevole che non tutti sono pronti per questo".

A ruba

Intanto, Savage x Fenty, la linea di lingerie creata da Rihanna, ha messo sul mercato la sua prima collezione per uomo nel 2020. E' andata a ruba in sole 12 ore. Fleur du Mal, intimo di lusso con boutique a New York e Los Angeles, di recente ha introdotto la collezione Fleur Pour Homme che comprende anche boxer fatti con pizzo trasparente. Sono andati esauriti in due giorni e attualmente c'è una lista di attesa di oltre 500 clienti.

Inclusività e diversità

Secondo Francesca Muston, vice presidente dei contenuti moda a WGSN, azienda che si occupa di tendenze, ha detto che la lingerie per uomo è solo una piccola parte di un movimento più grande. "C'è un'intera generazione - ha spiegato - cha abbraccia l'inclusività e la diversità tra il genere". Secondo Valerie Steele, direttrice del Museum at the Fashion Institute of Technology di New York, l'intimo sexy maschile non è del tutto una novità. Va indietro almeno agli anni '20. Facendo ricerche, la Steele si è imbattuta in una collezione di intimo maschile dall'Unione Sovietica e con sua sorpresa ha notato falce e martello (stemma sovietico, ndr) ricamate e delicatezza dei tessuti. "Nel corso del 20/o secolo l'intimo per uomini d'elite - ha spiegato - era spesso fatto di tessuti ritenuti femminili come la seta". Infine Louis Dorantes, fondatore dell'azienda di abbigliamento Leak NYC, sostiene che si è in un momento in cui i corpi maschili si sentono a loro agio nell'indossare forme e tessuti solitamente usati dalle donne. "E' come essere in un nuovo mondo audace - ha detto - stiamo davvero tentando di esplorare e spingere e mettere in discussione il binario che ci ha limitati per così a lungo".