Coco Chanel, dall'orfanotrofio alla costruzione di un impero: il segreto del suo successo

Un libro svela i segreti della sua inarrestabile ascesa: "Agire e pensare come Coco Chanel", di Aurélie Godefroy

TiscaliNews

Coco Chanel è stata una leggendaria creatrice di moda, ma anche una visionaria e lungimirante imprenditrice, che ha costruito un impero partendo da un basso ceto sociale.

Era figlia di un ambulante, orfana di madre ed era stata affidata con le sorelle ad un istituto di suore. Chi meglio di lei potrebbe dunque elargire buoni consigli ad un pubblico femminile desideroso di raggiungere il successo nella vita? Un libro svela i segreti della sua inarrestabile ascesa: "Agire e pensare come Coco Chanel", di Aurélie Godefroy, 176 pagine illustrate,14 euro, in libreria dal 4 novembre nella prima traduzione dal francese (Odoya Edizioni).

Un esempio di carattere e determinazione

Gabrielle Chanel, in arte Coco, ebbe una partenza davvero difficile, ma il suo esempio è sinonimo di forza di carattere e determinazione. Abbandonata dal padre dopo la morte della madre e testimone della morte di più di un amante (Boy Capel segnerà un prima e un dopo nella sua esistenza), la grande stilista è davvero un esempio da seguire. Partire da un orfanotrofio e arrivare alle vette del successo creando e imponendo il proprio stile non riesce a tutti, ma questo libro non si limita a raccontare i momenti più importanti nella sua vita: offre dei veri e propri consigli motivazionali per prendere spunto dall'attitudine e dalle scelte di Coco.

Un'ape nata sotto ils egno del leone

Maestra di coraggio e grande lavoratrice, si descriveva come "un'ape nata sotto il segno del leone". Davvero un bel mix di animali totemici per ispirare empowerment e fiducia in se stessi. I suoi modelli crearono un nuovo tipo di femminilità che osava usare i calzoni e i completi (oggi li chiamiamo tailleur), si serviva di tessuti versatili come il jersey e delle comodissime tasche. Quando Dior volle rinchiudere le donne nuovamente in un corsetto, Gabrielle stessa scese nuovamente in campo presentando una nuova collezione che ribadisse che la libertà delle donne e lo stile potevano marciare (sulla passerella e nella vita) di pari passo. Aveva 71 anni.

L'influencer ante litteram

Capace di mettersi in buona luce e di tessere le giuste liaison, Coco Chanel è stata un'influencer ante litteram. Il libro è in grado di suggerire come prendere spunto da questa attitudine. L'autrice crede che "valorizzarci sia davvero importante: prendere la parola, sentirsi a proprio agio e sviluppare un proprio stile in cui ci sentiamo libere e sicure di noi stesse non sono affatto cose secondarie". E poi amicizia, istinto, resilienza, battuta pronta, buone letture e un po' di sport completano il nostro allenamento per arrivare a agire e pensare come questa icona immortale.

Aurélie Godefroy è una giornalista francese, conduttrice televisiva e autrice di molti libri sullo sviluppo personale e sulla spiritualità, fra cui Les plus belles sagesses du monde pour vaincre son stress (L'etudiant Pratique, 2019).