Clamorosa gaffe di Zalando del Black Friday: tutti i capi Guess in vendita a 30 cent. Ma gli ordini sono validi?

Sconti del 99% sui vestiti del celebre marchio americano che, in genere, costano fra i 79 dollari e i 168 dollari. Ecco come il sito di shopping è corso ai ripari

Clamorosa gaffe di Zalando del Black Friday: tutti i capi Guess in vendita a 30 cent. Ma gli ordini sono validi?
TiscaliNews

È il sogno di tutti i patiti dello shopping online: scovare l’offerta che permetta di ricevere a casa i capi della propria marca preferita a un prezzo stracciato. Stracciato sì ma non tanto da non raggiungere neanche i 50 centesimi. E invece è proprio ciò che è successo con la Black Friday week di Zalando, il famoso portale di vendita online di abbigliamento, che per errore due notti fa, ha messo in vendita tutti i capi della collezione a marchio Guess al prezzo di 30 centesimi, praticamente sconti del 99% su centinaia di prodotti.

Un errore fatale

Una svista clamorosa quella del celebre sito di commercio elettronico con sede a Berlino, creato nel 2008 e con servizio di rivendita in 17 Paesi in Europa. Anche perché è scattato subito il passaparola sui social e, da Facebook a Twitter a Instagram, la svendita è diventata subito top trend. In poche ore il sito di Zalando è stato letteralmente preso d’assalto dai tantissimi clienti volevano comprare un capo brandizzato Guess a soli 30 centesimi.

Cosa succede a chi ha fatto l’ordine

Il famoso marchio Usa nato nel 1981 in California dai quattro fratelli Marciano, Georges, Armand, Paul e Maurice, ebrei di origine marocchina cresciuti a Marsiglia, deve il suo successo ai jeans stone-washing. Capi in denim oggi in vendita a partire da 79 dollari fino ai 168 dollari della classica salopette in jeans. Si può bene comprendere quanto possa fare gola l’idea di portarsi via un paio di jeans simili a soli 30 centesimi. Peccato che Zalando si sia accorta dell’errore e abbia subito iniziato ad annullare tutti gli ordini ricevuti. Cosa che può fare, da un punto di vista legale, purché rimborsi i 30 cent spesi. Quindi ai clienti che si erano illusi di fare l’acquisto dell’anno non resta che ricevere il piccolo rimborso o pagare il capo scelto prezzo pieno.