5 falsi miti su cioccolato e bambini

Fa male ai denti, provoca l'acne, è difficile da digerire, ma è davvero così? Il parere del nutrizionista

5 falsi miti su cioccolato e bambini
di Melarossa - la tua dieta personalizzata

Sul cioccolato, passione di adulti e bambini, ci sono in giro molte credenze sbagliate che, spesso, inducono a limitarne o addirittura evitarne il consumo, soprattutto da parte dei più piccini. Melarossa ha individuato 5 falsi miti e li ha analizzati insieme al medico nutrizionista Luca Piretta, che spiega tutta la verità su cioccolato e bambini.

Il cioccolato fa male ai denti e fa venire la carie
E' una delle frasi che le mamme ripetono più spesso come giustificazione per negare ai loro figli un pezzetto di cioccolato. Hanno ragione? Sì e no. Il cioccolato, come tutti gli alimenti ricchi in zucchero, può favorire la comparsa delle carie, ma solo se il suo consumo non è seguito da una corretta pulizia dentaria.

Il cioccolato provoca l'acne
Questa è una vera e propria leggenda metropolitana, spiega Luca Piretta: “Nessuno studio ha mai dimostrato in modo convincente un rapporto causa-effetto fra il consumo di cioccolato e l'acne”. Certamente, è sempre meglio non mangiarne troppo, ma un po' di cioccolato non farà riempire la faccia di tuo figlio di brufoli.

Il cioccolato è causa di allergie
Molte mamme ritardano l'introduzione del cioccolato nella dieta dei loro bambini perché convinte che sia un alimento allergizzante. La verità è un'altra: “Tra i principali alimenti che causano allergia - spiega Piretta – figurano cereali con glutine, latte, uova, pesce, arachidi, soia, crostacei, molluschi, ma non il cioccolato”. 

Il cioccolato fa venire il mal di pancia ed è difficile da digerire
Certo, se un bambino consuma grandi quantità di cioccolato avrà un gran mal di pancia! Ma se ne mangia poco, non avrà alcun problema. Lo conferma anche Luca Piretta: “Sebbene il cioccolato sia sconsigliato nei soggetti che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile, moderate quantità di cioccolato difficilmente possono dare origine a dolori addominali”.

Il cioccolato è un eccitante come il caffè
Il cioccolato, come il caffè e il tè, è un eccitante perché contiene sostanze cosiddette nervine, caffeina e teobromina, che hanno un effetto stimolante. Ma non è assolutamente paragonabile al caffè, visto che contiene una quantità di caffeina dieci volte inferiore. 
In realtà, proprio per la sua azione tonica, il cioccolato è un ottimo alleato di bambini e ragazzi che vanno a scuola, perché mangiato in piccole quantità aiuta a ritrovare energia e concentrazione, ma anche a superare lo stress.  

 

Scopri i consigli di sana alimentazione per i bambini di Melarossa