Papere, spacchi vertiginosi, inciampi e scollature osé: le più belle vallette di Sanremo

Chi preferisci la bionda o la mora? A battezzarle fu Pippo Baudo, a lanciarle tutti gli altri conduttori, da Fazio, a Mike, a Bonolis, a Morandi. Quest'anno invece Carlo Conti vuole farne a meno. Ci riuscirà?

di Cinzia Marongiu   -   Facebook: Cinzia su Fb

Chi preferisci la bionda o la mora? Per anni è stato uno dei giochi più praticati dagli italiani che guardano in tv il Festival di Sanremo, quei dieci-dodici milioni in media per ogni serata della gara canora. Le vallette, i loro inciampi sulle scale, le papere mentre annunciano un cantante e soprattutto le loro mise più o meno sexy, più o meno osé, sono uno dei tanti motivi per cui si finisce a guardare il Festival o a commentarlo sui social. Quest’anno però Carlo Conti ha preso in contropiede tutti annunciando che al suo fianco ci sarebbe stata soltanto Maria De Filippi.

 

Spunterà la moglie di Eros?

Sarà vero? Non sembra proprio così perché nei giorni che precedono il 67° Festival della Canzone Italiana continuano a rincorrersi le voci secondo cui sul palco dell’Ariston ci sarà una bellissima diversa ogni sera. E tra i nomi più gettonati su Google figura la moglie di Eros Ramazzotti, la modella Marika Pellegrinelli. In attesa di scoprire le prossime bellissime, noi abbiamo voluto sfogliare l’album dei ricordi di Sanremo e riguardare insieme a voi le più belle vallette della storia del Festival. Come dimenticare la sfida a colpi di seduzione tra Elisabetta Canalis e la farfallina di Belen Rodriguez?

Quando Laetitia Casta sedusse tutti

E come non ricordarsi di quando una pressoché sconosciuta ragazzina di origine corsa, Laetitia Casta, sedusse tutti, da Fabio Fazio al premio Nobel per la Fisica Renato Dulbecco? Riecco, poi la sfida, battezzata da Pippo Baudo, l’inventore del format “valletta bionda e valletta mora”, tra Valeria Mazza, statuaria bellezza argentina e la nostra Sabrina Ferilli, ma anche quella tra due primedonne dello spettacolo come Claudia Gerini e Serena Autieri. Mike Bongiorno ruppe la liturgia inaugurata da super Pippo chiamando accanto a sé Pierino "la peste" Chiambretti e Valeria Marini, forse consapevole che le generose forme della soubrette bastavano per due.

 Eva Herzigova al cospetto di Vianello

Fu poi la volta delle attrici Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere, sempre battezzate da Pippo Baudo. Raimondo Vianello invece volle accanto a sé Veronica Pivetti e la top model Eva Herzigova, quella che quando fece una pubblicità di un noto reggiseno ti fissava ammiccante dai cartelloni pubblicitari e diceva: “Guardami negli occhi. Ho detto negli occhi”. Consapevole che invece gli sguardi erano tutti fissati sul suo meraviglioso decolleté.