"Assessore cercasi, purché donna", comune non trova la candidata e la cerca sul web

Casina ha una giunta tutta al maschile, il sindaco dice di non trovare nessuna candidata disponibile e pubblica un annuncio

Il municipio di Casina
Il municipio di Casina
Redazione Tiscali

Pari opportunità, quote rosa e politiche di genere saltate per aria nonostante gli anni di dibattiti e dispositivi di legge appositi. È quello che succede quando si dà origine a una giunta interamente al maschile e all’improvviso qualcuno come il difensore civico si accorge che la cosa non va bene. È successo a Casina, comune dell’Appennino reggiano, dove il sindaco si è trovato costretto a pubblicare un singolare annuncio sul sito istituzionale.

L'annuncio

Il titolo è «Avviso per la nomina di un assessore donna». Come racconta La Gazzetta di Reggio, tutto deriva dal risultato delle amministrative del giugno 2016: la lista “Casina Bene Comune” vinse le elezioni ma le quattro donne candidate non ottennero abbastanza preferenze. Il neo sindaco Stefano Costi decise però per una giunta senza assessori esterni, quindi tutta maschile.

Cosa dice la legge

La presenza di una rappresentanza femminile è però prescritta per legge e infatti «il difensore civico della Regione Emilia Romagna», si legge nell’annuncio, «ha richiesto al Comune di intervenire con ogni misura utile al fine di garantire che ciascuno dei due sessi sia rappresentato nella giunta comunale. La prefettura di Reggio Emilia, dopo l’esposto presentato dai candidati della lista “Per Casina”, ha richiesto al Comune ragguagli circa l'effettiva impossibilità di comporre la Giunta Comunale».

Nessuna donna disponibile

Il Comune ha spiegato di aver chiesto a più donne di entrare in Giunta senza trovare risposte positive. «Il Difensore Civico», prosegue ancora l’annuncio, «ha chiesto al sindaco di avviare una procedura pubblica al fine di dimostrare l'effettiva impossibilità di assicurare, nella composizione della Giunta Comunale, la presenza dei due generi. Si rende quindi necessario effettuare una nuova e più approfondita istruttoria e, in caso di esito positivo, modificare la composizione della Giunta Comunale».

I requisiti della candidata assessora

Nell’annuncio vengono anche indicati i requisiti della “assessora”: «Accettare il programma politico della lista Civica Casina Bene Comune; essere cittadina italiana e residente nel Comune di Casina; non trovarsi nelle condizioni di ineleggibilità e incompatibilità alla carica; non avere conflitto di interesse con le funzioni inerenti all'incarico; non trovarsi in rapporto di parentela o affinità fino al terzo grado con il sindaco; possedere un’adeguata esperienza politico-amministrativa».

In attesa del possibile rimpasto

Il sindaco Stefano Costi ha spiegato che «il Difensore civico ci ha chiesto di fare una ricerca per inserire una donna in Giunta, ma non ci ha spiegato come fare: abbiamo optato per l’annuncio pubblico perché è una modalità evidente e trasparente. Se non riceveremo disponibilità potremo dimostrare di aver fatto tutto il possibile. Se invece arriverà una disponibilità, si dovrà effettuare un rimpasto di Giunta, ma se ne riparlerà eventualmente tra un mese allo scadere della ricerca». Si può presentare domanda fino al 30 gennaio.