Al Microcitemico di Cagliari Babbo Natale arriva grazie a Claudia Lai Nainggolan

Trentamila euro raggiunti in poco più di un mese di raccolta fondi. La campagna lanciata su Instagram

Una delle maglie messe all'asta per iniziativa promossa da Claudia Lai
Una delle maglie messe all'asta per iniziativa promossa da Claudia Lai (da @claudia_lai_82)
TiscaliNews

Grazie alla campagna lanciata da lei appena un mese fa, l’obiettivo di portare i giocattoli a tutti i bambini del microcitemico di Cagliari è stato raggiunto. Claudia Lai, meglio conosciuta come la moglie del centrocampista del Cagliari Calcio, Nainggolan, ha aperto un'asta di beneficenza con le maglie dei calciatori della serie A e ha raccolto 30mila euro. Ha diffuso l’iniziativa dal sua profilo Instagram e ora tutti i piccoli che hanno a che fare con un male tanto simile al suo, hanno un dono.

Era la scorsa estate, quando Claudia parlò sui social per la prima volta della malattia. Un tumore che sta combattendo con coraggio e che l’ha portata a frequentare l’ospedale al centro dell’iniziativa che la giovane sarda ha lanciato così sui social: "Avete anche solo una vaga idea di come si senta una persona colpita da questo male? Avete una vaga idea di quante persone al mondo siano state attaccate dal mostro e lottano ogni giorno una guerra di sopravvivenza?... Ma soprattutto, avete di idea di quanti bambini vivano la loro vita in ospedale nella speranza di passare un Natale felice a  casa, con il calore della famiglia, passare un Natale nomrale come ogni bambino di questo mondo meriterebbe?...Basterebbe poco per fare felice il prossimo e se tutti noi fossimo uniti per aiutare chi non ha la possibilità?"

(da @claudia_lai_82)