Milleunadonna

Il principe William festeggia i suoi 40 anni vendendo una rivista in strada. Poi la dedica alla mamma Diana

"Avevo 11 anni quando visitai per la prima volta un rifugio per senzatetto con mia madre, che nel suo stile inimitabile era determinata a far luce su un problema trascurato e incompreso": l'erede al trono spiega la sua scelta insolita e trova il modo di dedicare questa data così importante all'indimenticata e amatissima Lady D

TiscaliNews

"Avevo 11 anni quando visitai per la prima volta un rifugio per senzatetto con mia madre, che nel suo stile inimitabile era determinata a far luce su un problema trascurato e incompreso. The Big Issue era stato lanciato appena due anni prima, offrendo alle persone l'opportunità di guadagnare un reddito legittimo vendendo una rivista al pubblico e fornendo una soluzione ai problemi che vedevano un numero crescente di persone per le strade della capitale della nazione".

Cosi il principe William spiega l'inaspettato modo di festeggiare i suoi primi 40 anni. La testimonianza, resa proprio alla rivista britannica, è anche il modo per una dedica alla principessa Diana, la sua mamma amatissima morta in un terribile e per tanti versi ancora misterioso incidente sul ponte dell'Alma a Parigi nel 1997. 

L'erede al trono 'in pectore', sempre più impegnato sul fronte del volontariato, ha infatti trascorso il suo compleanno aiutando gli attivisti di un'organizzazione benefica a vendere nel quartiere di Westminster le copie della rivista 'Big Issue'.

William ha rafforzato nel tempo la sua figura pubblica e si sono visti gli effetti anche nei sondaggi: è il secondo reale più popolare, sebbene a debita distanza dalla nonna Elisabetta. Questo avviene proprio mentre Carlo appare sempre più in veste di coreggente, a fronte dei problemi della regina dovuti all'età e ai suoi forfait ricorrenti anche in impegni pubblici di grande rilievo.

Per il golden boy della famiglia reale britannica, primogenito di Carlo e Diana, questo importante passaggio avviene mentre si consolida sempre di più il suo ruolo all'interno della famiglia reale britannica, al fianco del padre Carlo e in supporto della regina Elisabetta 96enne, più volte sostituita dal nipote negli impegni in patria e all'estero, in particolare per le recenti celebrazioni del Giubileo di Platino.

Il traguardo raggiunto è stato ricordato in modo ufficiale dalla Royal Mint con l'emissione di una moneta celebrativa da 5 sterline con l'effigie del principe, in un'anticipazione del suo destino di futuro re.

Secondo i media del Regno Unito, per lui i festeggiamenti in famiglia si limitano a una festa intima, con gli auguri pubblici della corona.

Fonte Ansa