Cosa accadrà all'amore? Ecco come gestire i rapporti affettivi al tempo del Coronavirus

Sarà una prova non da poco anche per le coppie più rodate mentre chi convive da poco avrà i problemi tipici delle relazioni stabili

coppia che si abbraccia
Foto Pexel.com

La consulenza psicologica riveste un compito importante quando, eventi su cui non abbiamo controllo, aggrediscono la nostra vita creandoci paure e panico. E’ possibile che le persone con il bisogno di controllo possano precipitare più facilmente nell’angoscia quando le notizie sono così difficili. Dobbiamo avere prudenza e seguire le regole, ma non temere tutto altrimenti lo stress potrebbe farci assumere comportamenti sbagliati e soprattutto diminuire la nostra competenza a proteggerci.

Molti mi chiedono cosa possono raccontare ai piccoli, bambini e bambine, perché spesso sono protagonisti di ascolto e visione di telegiornali. Possiamo pensare ad una storia saggia che faccia capire che ci sono pericoli che possiamo affrontare con regole d’oro e che se anche dobbiamo rispettare delle distanze l’amicizia e l’amore sono espressi anche con le parole, con i gesti di un “Mimo” che rappresenti i nostri desideri e i nostri doni.

La tecnologia che avvicina

Possiamo collegarci con telefono e WhatsApp, possiamo scambiarci giochi, consolare i nonni e gli amici, fare incontri con più persone online, raccontare cosa stiamo facendo. Un'altra richiesta riguarda i comportamenti da tenere in famiglia, le regole di convivenza con i figli nelle loro fasce di età diverse, a tavola, la sera, quando si va a letto, nell’uso delle stanze comuni.

Gli adolescenti

Con gli adolescenti è nello stesso tempo più facile e più difficile, perché tendono da soli ad isolarsi, a stare nelle chat e forse con loro è invece importante creare momenti di confronto e di attenzione, distribuire compiti, prendersi cura dei fratelli, fare qualche lezione insieme.

Le coppie

Se siete coppie protagoniste di storie cominciate da poco, le chat, Istagram, Facebook, WhatsApp video ci permettono di dedicare del tempo a conoscersi meglio, rinforzando scambi e conversazioni, immagini e scherzi oppure dediche e sostegni. Chi convive da poco avrà i problemi delle coppie stabili: come vivere gli spazi, quali gesti possiamo condividere mantenere piccole abitudini di complicità e possiamo fare ricorso alla nostra fantasia. Vicinanza e lontananza sono parole che vengono ripetute continuamente e i dubbi nascono su come stare vicini, se possiamo abbracciarci, se tenere tra le braccia piccoli e i grandi, se curare l’igiene dei piccoli, se baciare.

Il gioco della torta

Ricordiamo la regola che diamo alle coppie o alle persone che hanno costruito una storia e che stanno trovando difficoltà sessuali nell’approccio e nel modo di fare sesso e amore. “Se la tua sessualità fosse una torta quali ingredienti ritieni indispensabili in modo che la torta sia piacevole per te. Disegna un cerchio grande e scrivi a lato del cerchio quali ingredienti ritieni piacevoli e indispensabili. Indica 10 ingredienti e poi disegna gli spicchi del cerchio in modo da far capire quali ingredienti sono più importanti e quali meno. Lo stesso comando si dà al partner o alla partner. Potreste provare a farlo in questo periodo: a costruire le vostre torte senza contatto, senza baci profondi, senza atto sessuale. Cosa potrebbe incuriosirvi, essere di nuovo insieme a costruire nuove modalità. E’ un modo di giocare senza danni e lo stesso scambio di possibilità, parole o fatti possono costruire un percorso di Eros. L’amicizia, l’amore si riempiono di parole, di spazi, di sguardi. Passare questo momento cercando di non rimanere inchiodati alla paura anche se le regole.