Milleunadonna

Lunghi o corti? Capelli dopo i quarant'anni, ecco come vanno portati

Proprio a questa età e oltre, la donna è più consapevole di se stessa e sa valorizzarsi molto più di una trentenne

Come si portano i capelli dopo i quaranta? Come ci pare! Sfatiamo il mito che dopo gli anta impone alle donne un taglio corto. Anzi sarebbe interessante capire com'è nata questa concezione aberrante. Come se una donna dopo i quarant'anni si dovesse in qualche modo vergognare, quando invece è proprio a questa età e oltre, che è più consapevole di se stessa e sa valorizzarsi molto più di una trentenne.

Taglio corto

Il taglio corto sta bene a chi lo può portare indipendentemente dall'età, è tutta una questione di misure e forme esattamente come per una ventenne. Io stessa ho fatto molta fatica a farmi ricrescere i capelli dopo un taglio drastico, fatto d'impulso seguendo una moda. Adesso ho finalmente riguadagnato volume e lunghezza e di certo sto molto meglio che quando avevo i capelli corti perché il mio fisico non è adatto al famigerato "taglioperleover40chedevonoessereinvisibili".

Capelli bianchi

Ciò che è invece molto importante e arginare gli attacchi dei capelli bianchi, che se su una trentenne potrebbero (ma non lo fanno) dare un'aria più vissuta, dopo I 40 fanno "vecchia" e basta!  E se avete paura di danneggiare i vostri capelli sappiate che oggi esistono tantissime tinte senza ammoniaca.