Come far funzionare una relazione tra uomo e donna: differenze e consigli utili

Come far funzionare una relazione tra uomo e donna: differenze e consigli utili

Empatia, comunicazione efficace e complementarietà dei ruoli uomo -donna favoriscono l’intesa. Ecco come far funzionare una relazione

Per molti uomini la mente femminile è qualche cosa di totalmente misterioso e illogico. Non è che le donne non seguono la logica: semplicemente non seguono la stessa logica maschile.

 Ma cosa vuole una donna da un uomo?

In base ai sondaggi che di volta in volta si fanno sull’argomento, ogni donna vorrebbe dall’uomo soprattutto protezione, sicurezza, rispetto.

 E un uomo cosa vuole da una donna?

Un uomo è attratto molto dalla femminilità, passionalità, dolcezza, semplicità, intelligenza, simpatia, ovviamente anche dalla bellezza, ma soprattutto ama la donna che sappia ridere.

 Ecco tre differenze tra uomo e la donna che possono bloccare la comunicazione:

 1. Il significato che ha per la donna e per l’uomo il termine protezione. La donna esprime il bisogno di protezione riferito all’interno di una unione affettiva stabile. Per l'uomo la protezione è fine a se stessa e non confluisce necessariamente nel desiderio di creare unioni stabili o matrimonio, tante è vero che la indirizza anche ad amiche, colleghe e persone del sesso opposto.

2. Le emozioni. Molte donne sono da sempre più propense degli uomini a parlare di emozioni e ad esprimere i propri sentimenti. Molti uomini, invece, crescono reprimendoli. Tanto per fare un esempio, le bambine giocando con le Barbie si inseriscono nel mondo creato attorno ad esse, esprimono emozioni, desideri e fanno progetti di tipo affettivo. In questo modo si allenano di fatto alla comunicazione empatica. I bambini invece, giocano ponendosi in competizione e non parlano di ciò che provano e sentono. In questo modo si allenano al mutismo affettivo.

3. Il cervello di un uomo può isolare in compartimenti stagni l’amore e il sesso, così che l’amore è amore e il sesso è solo sesso. Invece per la donna il sesso equivale all’amore.

 Ormai, ogni giorno, le persone litigano tra loro spesso per questioni futili, in un clima di rassegnazione e indifferenza generale, in cui si verificano fatti di violenza anche gravi. L’uso poco corretto della comunicazione aumenta la distanza tra le persone, rendendo difficile l’espressione di sentimenti e stati d’animo. E impedisce di fatto il riconoscimento e la comprensione di comportamenti naturali come, ad esempio, una semplice richiesta di attenzione.

 Come far funzionare quindi una relazione?

 - Saper ascoltare l’altro in modo attivo cioè liberando la mente dai vari pensieri e incombenze, senza giudicare o pensare già alla risposta da dare.

- Essere empatici. L’empatia, infatti, è la chiave per comunicare positivamente e vivere in armonia con se stessi e con gli altri, siano questi il partner, il figlio, il collega, l’uomo della strada. L’empatia permette di conoscere bisogni, desideri e progetti dell’altro e aiuta da un lato ad evitare comportamenti distruttivi quali criticare la personalità, disprezzare, svalutare, fare la vittima. Dall’altro permette di mettere in atto alcuni accorgimenti come trovare pochi minuti al mattino per salutarsi con affetto e alla sera per una piacevole e distensiva chiacchierata a due. Trovare il tempo per farsi delle coccole e dedicarsi almeno due ore alla settimana di tempo esclusivo per fare ciò che piace di più fare insieme.

 L’empatia, tuttavia, non è una dote innata, ma si impara facendo pratica, insieme a professionisti della comunicazione, sulle tecniche di ascolto e di comunicazione efficace.

 Orietta Matteucci presidente Bambino Oggi…Uomo Domani Onlus