Smentito l’annoso mito medico: durante un infarto stessi sintomi per uomini e donne

Studio smentisce un’idea molto diffusa: non c’è nessun sintomo atipico al femminile

Smentito l’annoso mito medico: durante un infarto stessi sintomi per uomini e donne
TiscaliNews

Le donne che hanno un infarto sperimentano gli stessi sintomi chiave degli uomini. Viene così meno una delle ragioni spesso addotte per il fatto che ricevano cure ineguali. Lo rileva uno studio dell'Università di Edimburgo, pubblicato sul Journal of the American Heart Association. La ricerca, finanziata dalla British Heart Foundation, mette in discussione un mito medico di vecchia data, secondo cui le donne tendono a soffrire di sintomi di infarto insoliti o "atipici", e sottolinea la necessità che entrambi i sessi riconoscano e agiscano rispetto a segnali di potenziale pericolo.

Il test

Precedenti studi hanno dimostrato che le differenze nelle cure per le donne hanno contribuito ad almeno 8.200 decessi evitabili solo in Inghilterra e Galles nell'ultimo decennio. Per la nuova ricerca, sono stati registrati i sintomi delle persone che si sono recate al dipartimento di emergenza presso la Royal Infirmary di Edimburgo e hanno effettuato un esame del sangue chiamato test della troponina, utilizzato quando i medici sospettano che una persona abbia un infarto e che misura una proteina rilasciata da cellule cardiache danneggiate durante un infarto. Tra giugno 2013 e marzo 2017, il test è stato prescritto a 1941 persone.

Gli effetti dell’attacco cardiaco

Di queste, a 274 è stato diagnosticato un tipo di attacco cardiaco noto come infarto miocardico acuto senza sopraslivellamento St (Nstemi), 90 donne e 184 uomini. Questo è il tipo più comune di attacco cardiaco e si verifica quando l'arteria coronaria è parzialmente bloccata. Il dolore toracico era il sintomo più comune per uomini e donne, con il 93% di entrambi i sessi che lo riportava. A seguire, dolore che si irradiava al braccio sinistro (48% degli uomini e 49% delle donne). Mentre a livello femminile era più comune un dolore che si irradiava alla mascella o alla schiena e anche maggiori probabilità di provare nausea in aggiunta al dolore toracico. Sintomi meno tipici, come bruciore di stomaco e mal di schiena, erano più comuni negli uomini che nelle donne.