CI METTO LA FACCIA

Lorella Cuccarini: "Come far durare un matrimonio. La mia ricetta"

Lorella Cuccarini ci racconta come è riuscita a far durare così a lungo il suo matrimonio con Silvio Capitta

Ascolta l'articolo

La ricetta per un lungo amore io non la conosco, se la conoscessi ve la direi proprio con grande grande piacere. Però cosa posso dire? Posso semplicemente dire che noi questo amore lo costruiamo giorno dopo giorno, ormai sono 31 anni di matrimonio. Io e Silvio ci siamo trovati praticamente subito, abbiamo cominciato a lavorare per un anno, poi ci siamo persi di vista, poi ci siamo ritrovati. E praticamente una volta ritrovati dopo sei mesi eravamo già sposati. Perché? Perché non lo so. C’è un momento in cui capisci che vuoi camminare insieme all’altra persona e naturalmente questo è ricambiato.

Ecco qual è il segreto mio e di Silvio

Credo che il segreto, se si può dire così, sta proprio nel fatto di avere lo stesso obiettivo. Voler camminare insieme. E’ un po’ la formula che si si dice nel momento in cui ti sposi: in salute e in malattia, nella gioia e nel dolore. E’ proprio un po’ questo, sono tutti bravi a stare con una persona quando tutto va bene quando ci sono solo le paillettes. Poi arrivano i momenti difficili, ma questi fanno parte di noi. Io ho sperimentato che è bello camminare anche e soprattutto in quei momenti di difficoltà. L’importante è riuscire ad amare tutto di una persona. Ad amare non soltanto tutte le cose che ci piacciono ma cominciare ad apprezzare e ad amare anche i difetti. Amare anche gli angoli che non riesci e che non puoi smussare. Forse non è neanche giusto provare, perché non possiamo pensare di cambiare le persone. Noi amiamo una persona e poi dobbiamo cominciare ad amare tutto di quella persona, anche gli angoli che alle volte magari ci possono procurare qualche piccola ferita. Per me è stato così ma io non so se questa sia l’unica chiave per il successo di un matrimonio. Però sono sicura che tra noi c’è un amore che sicuramente si trasforma, inutile dire che non possiamo parlare della passione dei primissimi periodi, ma perché questo è nell’evoluzione dell’amore. L’amore è tanto tanto altro, noi siamo siamo marito e moglie ma siamo anche due soci, siamo due compagni, due amici, due persone che sono molto solidali. Siamo complici.

Le tentazioni e i colleghi con cui ho recitato

Ecco credo che in una coppia sì debba essere tutte queste cose insieme. Poi quando arrivano anche questi quattro figli che ci piace e c’è piaciuto tanto crescere insieme, tutto fa parte di questo progetto e di questo cammino. La mia carriera mi mette nella condizione di incontrare tanti colleghi, professionisti con cui ho lavorato e con cui mi sono anche baciata nelle fiction piuttosto che in teatro. Però quella finzione. Quando un sentimento è un sentimento profondo e vero non c’è secondo me la possibilità che la tentazione abbia la meglio. Io in linea di massima ho sempre evitato che arrivasse proprio la tentazione perché è talmente tanto plateale che vivo una storia che mi appaga appieno che a nessuno è venuto in mente di provarci con me.

 

Leggi Altri Articoli