Milleunadonna

Bellissimi e amici dell'ambiente: sono i boschi italiani certificati PEFC

C’è legno e legno. Quello certificato ha un impatto ambientale minore perché proviene da boschi e foreste gestiti in modo sostenibile. Nel Belpaese, PEFC Italia, associazione senza fini di lucro, è l’organo di governo nazionale del sistema di certificazione internazionale PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), cioè il programma di valutazione degli schemi di certificazione forestale.

Quando compare la certificazione PEFC vuol dire che la materia prima legnosa per ricavare carta e manufatti in legno deriva da foreste dove: è intatto l’habitat per animali e piante; viene salvaguardata la funzione protettiva delle foreste nei confronti dell’acqua, del terreno e del clima; viene tutelata la biodiversità degli ecosistemi forestali; il taglio delle piante avviene rispettando il naturale ritmo di crescita della foresta; le aree soggette al taglio vengono rimboschite o rigenerate e rinnovate naturalmente; vengono tutelati diritti e salute dei lavoratori; si favoriscono le filiere corte.

Qual è la situazione in Italia?
A dicembre 2015 la superficie forestale italiana certificata PEFC era pari all’8% dei boschi sparsi lungo la Penisola. Il primo a essere virtuoso è stato il Consorzio Forestale dell’Amiata, che ha ricevuto la certificazione forestale “individuale” nel 2003 con i suoi oltre 3mila ettari di faggeta e conifere, seguito dall’Associazione Regionale PEFC Friuli Venezia Giulia (38 proprietari forestali per una superficie totale di oltre 67mila ettari), che l’ha ricevuta nel 2004. Un anno fortunato, che ha visto anche l’approvazione degli standard di certificazione italiani a livello mondiale. Così da questo momento in poi sono aumentate le certificazioni per boschi, pioppeti e Consorzi forestali in Piemonte e Lombardia, ma anche in Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, in Liguria, in Sardegna e noi di Tiscali ambiente vi proponiamo una gallery di queste realtà boschive.

PEFC prende forza dalle piccole realtà, nel senso che è un sistema di certificazione per i boschi privati e i boschi con legname non adatto a scopi industriali di dimensioni contenute, con centinaia di migliaia di famiglie di proprietari forestali che rispettano la sostenibilità.

Ad oggi, sono più di 8mila le aziende che hanno ottenuto la certificazione CoC (Catena di Custodia) PEFC, commercializzando migliaia di prodotti con il bollino PEFC, a tutto vantaggio dell’ambiente, ma anche del business perché molti consumatori cercano questa etichetta al momento dell'acquisto di legno e dei prodotti a base di legno.

 

Abbiamo parlato di

PEFC Italiasito web Facebook Twitter