Milleunadonna

In vacanza con Fido, ecco un ventaglio di spunti per organizzarsi al meglio

Per chi non vuole separarsi dal proprio amico a quattro zampe, ecco un ventaglio di spunti per organizzarsi al meglio e farsi venire qualche nuova idea, che sia per un weekend o per un periodo più lungo

Un compagno fidato, una presenza positiva dal punto di vista fisico e psicologico, per molti un vero e proprio componente della famiglia, cui dimostrare affetto e col quale divertirsi e coccolarsi. A quello che da sempre è definito il "migliore amico dell'uomo" è persino dedicata una giornata speciale: il 26 agosto si celebra infatti la Giornata mondiale del cane, nata nel 2004 per sensibilizzare sul tema dell'abbandono, grazie all'impegno della statunitense Colleen Paige, esperta di animali domestici. 

E sono davvero tante le persone che non vogliono rinunciare a trascorrere con Fido anche le ferie, che siano al mare, in montagna, al lago o in campagna. A dimostrarlo è  una recente ricerca condotta da Hilton sul tema degli italiani e le vacanze, da cui emerge, tra l’altro, che un connazionale su due porterebbe con sé, ove possibile, i propri animali domestici, e che non sono solo loro a beneficiare di momenti di stacco lontano da casa. Infatti dal sondaggio risulta che il 72% degli italiani è maggiormente invogliato a trascorrere più tempo all’aria aperta grazie alla compagnia degli amici a quattro zampe, dedicandosi anche a lunghe passeggiate (57%).

Qualche dritta per sapere dove indirizzarsi

Ecco allora che diventa utile avere qualche dritta per sapere dove indirizzarsi, per conoscere luoghi, strutture alberghiere, attività, possibilità per vivere serenamente e comodamente un periodo di svago con l’amato quadrupede, sapendo che sarà più che benvenuto e, magari, addirittura “viziato”.

La stessa catena Hilton (hilton.com) ha già preso in considerazione questa tendenza: basti pensare che la parola chiave pet-friendly è stata il terzo filtro più utilizzato su hilton.com nel 2021. Proprio per venire incontro a questa richiesta, sempre più diffusa, Hilton offre oltre 5000 strutture pet-friendly in tutto il mondo, di cui 26 in Italia. Un esempio? Il Rome Cavalieri-A Waldorf Astoria Hotel, che ha ideato il programma V.I.P. Very Important Pets.

Chi vuole approfondire il tema del turismo cinofilo può trovare molte proposte, servizi e attività sfiziose su portali ad hoc come Pitchup.com (in particolare campeggi, strutture glamping…), TripForDOg (Agenzia Viaggi Dog Friendly), Dog Welcome, Zampa Vacanza, perfetti anche per scoprire le spiagge “a dog d’Italia”.

Emilia Romagna

Tra mare… Da qualche tempo a questa parte, infatti, gli stabilimenti balneari sono sempre più ‘pet friendly’. Tra le destinazioni più accoglienti c’è senz’altro l’Emilia Romagna. Oltre alle spiagge libere dove i cani sono permessi, sono molti i posti attrezzati per accoglierli con percorsi dedicati, aree di sgambamento, ombrelloni, docce e piccole piscine, corsi di addestramento gratuiti e dog menu. In quasi tutte le località, poi, la balneazione dei cani è ammessa dalle 6 alle 7.30 del mattino e dalle 19 fino al tramonto (obbligatorio portare con sé il tesserino sanitario delle vaccinazioni per eventuali controlli della Ausl). Ed ecco qualche esempio di bagni che aprono le porte agli amici pelosi, offrendo qualche “plus”. 

Lungo i Lidi Ferraresi, il Bagno Trocadero, il Baia di Maui e il Malua 54 sono pronti ad accogliere il cane sotto l’ombrellone nel migliore dei modi. Sempre sulla costa ferrarese, con Visit Ferrara (visitferrara.eu) si può poi prenotare una vacanza in un villaggio pet friendly: al club Village & Hotel Spiaggia Romea, ogni ospite a 4 zampe riceve all’arrivo un kit di benvenuto.

Spostandosi a Comacchio c’è la Spiaggia Romea Bau Beach, con anche percorsi di agility dog, il supporto di un esperto cinofilo con lezioni dedicate e accesso al mare e al lago privato del bagno. Lungo il litorale di Ravenna, da Casalborsetti a Lido di Savio, davvero ampia la serie di servizi e spazi rigorosamente pet-friendly. Sei le aree a spiaggia libera dove è consentito, dall’alba al tramonto, l’accesso con i propri amici a 4 zampe. Molti di più, invece, gli stabilimenti balneari attrezzati che permettono l’accesso alle spiagge di loro pertinenza. Più a sud, la Fido Beach del Bagno Marachella di San Mauro Mare (FC),  è tutta dedicata, mentre a Rimini sono ormai oltre la metà gli stabilimenti balneari che accolgono gli animali in spiaggia ( https://riminiturismo.it/visitatori/divertimento-e-relax/sulla-spiaggia/servizi-di-spiaggia/stabilimenti-balneari-con-accesso)

Tra questi, l’apripista è stato il bagno 81 Rimini Dog No Problem; qui, nel pacchetto di benvenuto troverete ciotole, stuoie e annaffiatoi, lettini, nonché il gelato per cani a basso tenore di grassi e senza zucchero. Non mancano poi gli spazi per la toilettatura: oltre alle docce dedicate dove fare lo shampoo, ci sono anche due cabine con asciugatori da utilizzare per liberare il pelo dalla sabbia o per dopo il bagno. Riccione apre alla balneazione dei cani in fascia serale e mattutina in tre aree di spiaggia libera e negli stabilimenti con un’area già attrezzata per chi ne ha fatto richiesta (Spiagge Riccione pet friendly e cani ammessi).

Cattolica (Rn) c’è la Bau Beach Altamarea dell’Altamarea Beach Village, che offre anche dogsitter su richiesta, doccia per rinfrescare il cane durante la giornata, una sdraietta, ciotole per l’acqua e sacchetti; a breve distanza dallo stabilimento, anche un ambulatorio e clinica veterinaria. Inoltre, proseguono per tutta l’estate dimostrazioni e attività con gli istruttori cinofili dell’Associazione Abbaio Camp.

Tutti gli adorati “pelosetti” sono i benvenuti all’Hotel Sport dei Ricci Hotels di Cesenatico, dove è Pongo, la mascotte di casa, ad accogliere i suoi simili; ampi spazi, servizi ad hoc, spiaggia a disposizione e servizio di dog sitter su richiesta (riccihotels.com)

Booking.com

Toscana

Anche la Costa degli Etruschi, in Toscana, nel tratto tra Livorno e Piombino, è una scelta azzeccata per chi viaggia con Fido. Sul lungomare di Marina di Cecina -nota per la sua Riserva Naturale dei Tomboli di Cecina, vero paradiso per i cani e per i loro proprietari -si trovano due Bau Beach, mentre un’altra è a disposizione nella vicina Vada. Proprio qui, per una vacanza con pets al seguito, è possibile soggiornare al Residence Borgo Verde  e all’ Antico Podere San Francesco (agriturismo-sanfrancesco.com; borgoverdevacanze.it)

La montagna

…e monti. La montagna in questo periodo è un’altra delle mete preferite per chi parte con il proprio cane. Ma forse vi domanderete “Posso portarlo in quota?”.  Sì, è possibile, naturalmente con alcune accortezze. Le seggiovie, per esempio, sono meno idonee in quanto aperte (l’animale potrebbe spaventarsi o dimenarsi), e sono da prediligere cabinovie e funivie (sempre guinzaglio e museruola). Prima della vacanza è inoltre consigliato effettuare una visita veterinaria per assicurarsi che il cane non soffra di disturbi cardiocircolatori. 

Tra gli impianti dog friendly ci sono quelli di Cortina Skiworld: sulla tipologia a fune di Faloria, Tofana, Averau 5 Torri e sulle tre seggiovie di Ista i cani viaggiano gratis, indipendentemente dalla taglia. Sulla funivia Lagazuoi solo se sono cani guida o di piccola taglia, in braccio ai padroni, altrimenti c’è un biglietto dedicato (skipasscortina.com)

Alla partenza potrete anche ricevere gratuitamente la guida “A Cortina con Fido”, ricca di informazioni e consigli, nonché un omaggio di croccantini. In questa stagione, inoltre, è più ampia l’offerta dei rifugi con un corner Doggy Bar, punto di ristoro con acqua fresca e croccantini (i rifugi aderenti: Pomedes, Scoiattoli, Mietres, Col Gallina, Croda da Lago, Capanna Tondi, Malga Pezié de Parù, Baita Resch, El Brite de Larieto, e il nuovo Lagazuoi Terrace Bar).

E per chi trascorre le vacanze in hotel, l’Associazione Albergatori ha creato la rete dei “Pet Lovers Hotel”, con tante proposte ad hoc. 

E non mancano poi i festeggiamenti… Proprio in occasione della giornata mondiale del cane, Cortina4Pets organizza due giornate (26 e 27) a tema: il 26, in centro, sarà presente un Pet Point con veterinari e nutrizionisti, e il 27 a Fiames appuntamenti per adulti e bambini con attività cinofile, un’esposizione canina di bellezza, stand con esperti educatori, toelettatori, veterinari e nutrizionisti (cortina4pets.it)

Full immersion con gli amici scodinzolanti nello scenario delle Dolomiti, Patrimonio Unesco, per dormire ammirando la volta celeste. Già, perché sul Lago di Dobbiaco, in Alto Adige, si può optare per una vacanza sotto le stelle alloggiando negli Skyview Chalets (skyviewchalets.com). Tre di questi glass cube ecologici sono pensati appositamente per Fido, che qui trova un cuscino specifico, una doccia “personale” all’interno della zona lavatoio, una doggystation, la possibilità di avere una consulenza veterinaria nel vicino paese di San Candido.

Sempre tra le vette, ottime opportunità anche nelle strutture dei Vitalpina Hotels: all’Artnatur Dolomites di Siusi allo Sciliar (BZ), si inizia subito con un bocconcino goloso all’arrivo e si trovano camere con balcone o terrazza per il relax del cagnolino, coperta, cuscino e ciotola. Inoltre, proprio di fronte all’albergo ci sono aree apposite dove gli animali possono giocare. A colazione e a cena, la Stube è aperta a chi desidera portare con sé il cane (vitalpina.info)

I villaggi

E i villaggi? Soprattutto quelli affacciati sul mare e immersi nella natura sono l’ideale per chi non vuole separarsi da Fido. In Veneto, Isamar Holiday Village, vicino a Chioggia (Ve) e Barricata Holiday Village, nel cuore del Parco Delta del Po, Riserva Biosfera Unesco,  offrono tanti spazi per divertirsi. Entrambi i villaggi sono dotati di Dog Beach e Agility camp. Le spiagge hanno un’area dog friendly dove è possibile fare il bagno in mare, mentre all’interno del villaggio sono stati realizzati degli spazi-gioco. A breve distanza anche negozi specializzati, veterinario, toelettatura. (villaggioisamar,com; villaggiobarricata.com)

Oltreconfine

Istria croata a misura di 4 zampe, con spiagge per tutti i gusti da quelle pensate in particolare per le famiglie, come la “Hawaii” (Havaisko), nella penisola Verudela (Pola), per spaziare poi tra i tanti lidi per-friendly sparsi un po’ ovunque, da Umago a Novigrad (Cittanova), da Vrsar (Orsera) a Porec (Parenzo), nella zona meridionale (istra.hr)

Anche a Malta è possibile vivere delle belle giornate di mare con gli amici pelosi. Ci sono spiagge pensate per divertirsi senza disturbare gli altri bagnanti, e fare magari amicizia con altri vacanzieri: L-Ghazzenin Bay nella Baia di St. Paul, White Tower Bay e Imgiebah Bay, entrambe a Mellieha; Bahae ic-Caghaq sulla costa est dell’isola, Qui-si-sana tra le più popolati di Sliema; Rinella Bay a Kalkara, di fronte a Valletta, Zonqor Point, a sud, tra le saline di Marsascala.

A Gozo si va nella deliziosa baietta di Imgarr ix-xini o a Wied il-Ghasri (visitmalta.com)

Se programmate un weekend a Lisbona, sappiate che il Four Seasons Hotel Ritz Lisbon, affacciato su Parque Eduardo VII, è il luogo giusto per chi è in compagnia del proprio amico a quattro zampe. L’albergo accoglie infatti cani (e anche gatti) fino a 7 kg, mettendo a disposizione dei propri ospiti e dei loro animali un kit di benvenuto che comprende lettiere, coperte, ciotole per l'acqua, croccantini e giocattoli. Inoltre, il banco concierge è pronto a fornire informazioni sui servizi di passeggiate per cani, toelettatura e altro ancora in città (fourseasons.com).

Per chi preferisce le vette, ad Andermatt, The Chedi Andermatt, nel cuore delle Alpi svizzere, è il rifugio ideale dopo una giornata all'aria aperta; in camera troverete una morbida coperta, ciotola e snack, e un menu à la carte (thechediandermatt.com)

Per gli amanti della fotografia

E, infine, amate la fotografia d’autore? Che c’entra con i cani, vi starete chiedendo… C’entra, soprattutto se si pensa a un grande maestro come Erwitt. Se passate da Milano, non perdetevi la mostra Elliott Erwitt. 100 fotografie, in corso fino al 16 ottobre al Museo Diocesano. Cento scatti tra i più celebri, compresi alcuni dedicati proprio ai cani, da lui immortalati in maniera sempre molto originale, ponendo spesso il suo obiettivo ad altezza di animale e facendolo diventare protagonista dell’inquadratura  (chiostrisanteustorgio.it).