Milleunadonna

Carla Altieri al Premio Solinas: "Ecco cosa mi ha insegnato Paolo Sorrentino"

Video-intervista alla produttrice di "Cuori Puri", presente a La Maddalena tra i giurati del "Cantiere delle Storie"

Da Caserta a Cannes passando per la Roma del Centro Sperimentale di Cinematografia e per quella di Paolo Sorrentino, con il quale ha girato due film, “Il divo” e “Youth”. La storia di Carla Altieri è quella di una produttrice cinematografica che a 37 anni ha coronato il sogno di produrre il suo primo film in proprio, “Cuori puri”, selezionato alla Quinzaine de Réalisateurs dello scorso Festival di Cannes. Tiscali.it l’ha incontrata a La Maddalena dove in questi giorni fervono i lavori e gli incontri del Premio Solinas, il premio italiano più prestigioso per gli autori del cinema e dell’audiovisivo in generale. Qui il suo compito, in seno alla giuria del “Cantiere delle Storie”, è quello di valutare i progetti presentati dagli studenti di cinema e scrittura creativa grazie alla collaborazione con le tre Università di Sassari, Cagiari e Roma- Tor Vergata. “Paolo Sorrentino mi ha insegnato tantissimo. La cosa che mi ha più colpito è il rispetto e l’attenzione estrema nei confronti della sceneggiatura. Il film, alla fine della lavorazione, è esattamente quello scritto e descritto dalla sceneggiatura”.