Fenomeno Giulia De Lellis: non legge ma firma un libro in cima alla top ten. Chi lo ha scritto?

“Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza”, il libro dell’influencer da 4 milioni di follower in realtà è stato scritto dalla femminista Stella Pulpo

TiscaliNews

Vantarsi di non avere mai letto un libro e poi vedere in cima alle classifica di vendita quello che porta il proprio nome è un paradosso che Giulia de Lellis veste con la disinvoltura dei suoi 23 anni. Ex corteggiatrice del programma tv Uomini e donne e youtuber, l’influencer da 4 milioni di follower su Instagram con il suo «Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza» (Mondadori Electa) ha venduto nella prima settimana 53mila copie, più di un campione di incassi come Stephen King che è approdato in libreria con la sua ultima fatica “L’istituto”.

Lo compra chi non legge

Già questo basterebbe per parlare di “fenomeno editoriale”, se poi ci si aggiunge che la vera autrice del libro sia una femminista, che nell’immaginario collettivo rappresenta l’antitesi di una influencer stellina tv, c’è da stare sicuri l’aggettivo “fenomenale” sia stato ben speso. E non finisce qui perché il libro fa un altro miracolo, quello di farsi leggere da chi non legge: un universo decisamente più vasto rispetto a quello dei lettori, uno di quei prodigi dei quali vanno tanto in cerca gli editori ma che fanno storcere il naso ai critici letterari. Ai firmacopie infatti si vedono masse di giovani e giovanissimi che a una libreria non si sono mai avvicinati neanche per specchiarsi nelle sue vetrine.

La vera autrice

Il libro si è rivelato subito un best seller perché presenta una serie di incastri vincenti a partire da titolo, che pare una fortunata formula di marketing. Ma il merito è tutto della vera autrice Stella Pulpo, ghost writer di Giulia De Lellis per stessa ammissione dell’influencer. Quindi la giovane che si vantava di non avere mai aperto un libro, alla fine uno lo ha letto: il suo. Ma lo ha aperto a cose fatte perché chi si è assunta l’incarico di mettere in prosa le esperienze di vita della giovane, assai richiesta come testimonial di vestiti e cosmetici, è una che mastica narrativa da quando era bambina.

La femminista e l’influencer

Intervistata dal Corriere della Sera Stella Pulpo, 33 anni, si definisce una «femminista radicale». E la definizione pare appropriata per la firma del blog Memorie di una vagina, che scrive di parità di genere, empowerment femminile e bodyshaming. «Non è così delirante che abbia scritto per Giulia. Avevo perplessità, poi ho capito che parlare con una donna diversa da me era un atto femminista, perché essere femminista significa stare dalla parte di ogni donna», confessa.

La trama

La vicenda descritta inizia quando Giulia de Lellis fa la sua apparizione a Uomini e donne come corteggiatrice del tronista Andrea Damante. Ne nasce una relazione di due anni che potrebbe sfociare in un matrimonio dorato. Invece, inattese, arrivano le corna da parte del bel tronista. Il libro scorre, spiega Stella Pulpo, perché fa presa su elementi emotivi condivisi dalle masse: chi non è mai stato tradito? «La delusione, lo schifo, la rabbia, il distacco, quando ci ricadi e dai la seconda possibilità. Chi non l’ha data?». Stella Pulpo sa di cosa parla e chiama per nome i sentimenti che Giulia de Lellis ha vissuto sulla pelle. «Sono solo diventata - spiega - l’amica più vecchia e secchiona che ti aiuta a vedere le cose da un’altra prospettiva. Raccontarsi le ha fatto bene... All’inizio, non voleva, diceva: ho paura di piangere questo morto che non ho ancora pianto». Insomma, mai corna furono più fruttuose di queste.