La carica delle 50enni, da Naomi Watts a Gwyneth Paltrow: la menopausa è la nuova età dorata

Climaterio senza pregiudizi: una buona parte delle donne della Generazione X è entrata in menopausa stravolgendone completamente il concetto

La carica delle 50enni da Naomi Watts a Gwyneth Paltrow la menopausa è la nuova età dorata
di Redazione

Ascolta l'articolo

Leggi più veloce

Una volta i 50 anni erano l’anticamera della vecchiaia, il cosiddetto il giro di boa soprattutto per le donne, vittime delle impari opportunità di ingrigire senza perdere fascino. Ma le 50enni d’oggi sono tutta un’altra cosa: cresciute con Friends e poi con Sex and The City, sono avvezze alla “tattica del rinvio” (sul fronte matrimonio e figli, almeno in base a quanto dicono i sociologi) e quindi rimandano, potendo, pure l’ingresso nell’anzianità. Secondo il National Institute on Aging statunitense, oltre un milione di americane entrano in menopausa ogni anno e da noi nel 2022 hanno spento tra le 45 e le 57 candeline (le nate tra il 1973 e il 1965) oltre 7 milioni e 100mila signore che, sommate con le vicine figlie del baby boom che di anni ne hanno tra i 60 e i 65, arriviamo ad un esercito di oltre 7 milioni di italiane in zona menopausa.

Più in forma che mai

Ma vampate, secchezza cutanea e chiome canute non rallentano la corsa delle donne della Gen X che non mollano la palestra, sono le vere adepte degli squat e spesso si allenano più di quando erano giovani, come confermano i social affollati di belle signore intente a mantenersi toniche. Complice la tecnologia che agevola la loro voglia di “sentirsi giovani”, controllano le calorie sulle App del telefonino, scelgono cibi con “grassi buoni”, preferiscono le proteine ai carboidrati e sono jeans e sneaker addicted, come affermano i media statunitensi.

Meno pasta più proteine

Le italiane della Gen X non sono da meno: mangiano meno pane e pasta rispetto alle mamme, alle nonne e perfino alle loro figlie (dati Istat Italia su aspetti di vita quotidiana anno 2021), adorano i legumi e spesso cucinano vegano anche se vegane non sono. La Gen X imbianca i capelli ma spesso li tinge, entra in menopausa ma non vuole battere abbandonare le proprie abitudini, anzi spesso coglie l’occasione per una rinnovata scelta salutista. Insomma la fase della vita che una volta si diceva ‘difficile’ da attraversare è al centro dell’attenzione delle industrie e del marketing che la considera un’età dorata, se non altro per vendere prodotti e servizi per vivere al meglio i problemi tipici dell’età: dalle caldane alla secchezza della pelle e delle mucose. Il business cresce di mese in mese in una vera e propria corsa all’oro.

Naomi Watts docet

Conferma il trend Il New York Times dei giorni scorsi segnalando l’ultimo The Swell Menopause symposium dal motto “raccogli. Respira, impara, scopri, abbraccia. Riconnettiti”, svolto a New York. Capitanato dall’attrice e produttrice cinematografica britannica Naomi Watts che questo anno ha soffiato su 54 candeline, insieme alla rinomata giornalista americana Katie Couric (in menopausa da diversi anni), alla scrittrice e attrice Jill Kargman in peri-menopausa (ha 48 anni) e ad uno stuolo di belle e famose signore, attrici, cantanti e influencer fiere rappresentanti della Gen X. Il congresso, “un'esplorazione delle ultime scoperte scientifiche, consigli, umorismo e saggezza su tutto ciò che riguarda la menopausa” è sponsorizzato dal neonato brand Stripes, beauty routine per la menopausa ideato dalla stessa Naomi Watts. Il simposio si è svolto in occasione della Giornata Mondiale della Menopausa, istituita dall’International Menopause Society. Il cambiamento si rivela essere una ghiotta occasione di business con una nuova categoria di prodotti e servizi a misura di signore della Gen X.

L’aprifila Gwyneth Paltrow

Antesignana e cavalcatrice del fenomeno, l’attrice premio Oscar Gwyneth Paltrow, cinquantenne in grande forma che con il suo marchio Goop vende rimedi benessere e beauty per la menopausa, anche molto discussi sul profilo dell’efficacia. Poi c’è Rochelle Weitzner, regina del “well aging”, che al motto ‘Menopause is our passage to power’ ha creato a New York il suo primo marchio di cosmetici, ‘Pause’ dedicati alle donne in menopausa. I brand aumentano di mese in mese con profumi 'funzionali' per supportare l’umore ballerino della mezza età, soluzioni mirate per la pelle, per il prurito e le vampate di calore.

#iosonoinmenopausa

In Italia la scorsa estate è nato il movimento #iosonoinmenopausa che ricalca le orme di quello inglese, fondato dalla giornalista Davina Mccall, classe 1967, che ha oltre 1.6 milioni di donne che la seguono su Instagram per un’informazione libera da paure e pregiudizi su questa fase della vita. A fondare la versione italiana è Michela Taccola, blogger di successo su Faceboost, con il sostegno del segretario nazionale della Società italiana della menopausa.

02/01/2023