L’amore vuoto: senza sesso ma pure senza sentimento

Non avere il coraggio di spezzare il rapporto perché venire meno all’impegno preso rappresenta il fallimento più grande

L’amore vuoto: senza sesso ma pure senza sentimento

Tempo fa scrissi un articolo su come mai tante coppie, nonostante siano infelici, decidano di stare insieme anche per tutta la vita. Qualche giorno dopo la pubblicazione dell’articolo in questione ho ricevuto l’e-mail di una persona che mi ha raccontato di come il suo matrimonio che dura da anni non si basi su altro se non l’impegno preso inizialmente con il partner.

Mi è stato descritto un rapporto in cui implicitamente si è deciso di stare insieme ad oltranza nel non rispetto dei bisogni e dei sentimenti di ognuno, ma semplicemente in nome di una promessa fatta tanti anni prima di impegno e devozione reciproci. Quest’ultima parte profuma di romanticismo, se non per il fatto che l’autore della missiva elettronica mi racconta di essersi ritrovato nelle mie parole, di non essere più felice ma di non avere il coraggio né la motivazione di spezzare il rapporto perché venire meno all’impegno preso rappresenterebbe il suo fallimento più grande.

Quando manca tutto

Al solo pensiero riferisce un forte senso di tradimento rispetto al suo partner e al progetto di vita auspicato all’inizio della loro storia. Allo stesso tempo sa che la relazione manca di tutto il resto rendendolo profondamente insofferente. Parliamo in questo caso del cosiddetto amore vuoto che manca palesemente di intimità e passione.

Gli studi

L’amore vuoto è frutto di studi da tanti anni, ce ne parla in modo approfondito la teoria trangolare dell’amore di Stenberg  ("A triangular theory of Love", Psychological Review, Sternberg R., Barnes M.L.) che spiega come l’amore sia il frutto dell’interazione tra decisione/impegno, intimità e passione ed in base a quelli che predominano o meno scaturiscono diversi tipi di relazioni.

Resta solo l'impegno

Quello vuoto non considera l’intimità e la passione ma descrive situazioni in cui si sta insieme solo per non mancare all’impegno preso, per questioni riguardanti i figli o economiche.
Coinvolge coppie caratterizzate da un rapporto statico che stanno insieme da tempo in cui non si condivide nulla se non l’organizzazione logistica del rapporto e tutto ciò che ruota attorno ad esso.

Mancanza di alternative

Per riuscire a spezzare il legame occorre una forte motivazione e la voglia di avere anche altro da una relazione. Molti decidono di rinunciarci più o meno consapevolmente perché non conoscono altre realtà, perché hanno preso il modello genitoriale a sua volta basato sull’impegno, perché non credono nel vero amore, perché pur rendendosi conto non hanno il coraggio di cambiare. Altri perché hanno paura di far soffrire i figli, non valutando il fatto che se la coppia genitoriale non è felice anche loro non riescono ad esserlo del tutto.

Scelta consapevole

Insomma, quello dell’amore vuoto a volte è una scelta consapevole, le decisioni da prendere rispetto ad esso possono essere molto difficili, le variabili da considerare numerose… ciò non vuol dire che non possiamo evitare di essere infelici per sempre.