Come chiudere con una donna narcisista?

Come chiudere con una donna narcisista?

Quasi mai i narcisisti patologici sono consapevoli della loro situazione, quindi se le loro vittime hanno intenzione di cambiare la situazione a favore della relazione, una terapia di coppia potrebbe non essere la situazione ideale in quanto la collaborazione del narcisista è quasi mai possibile.

Se continuiamo il discorso sulle donne narcisiste, esse non solo non si rendono conto della propria indole, ma non hanno nemmeno intenzione di prendersi le responsabilità dei fallimenti della coppia. Dal loro punto di vista la colpa è sempre del partner che non è all’altezza loro e della relazione.

Potrebbe invece essere di grosso aiuto una psicoterapia individuale per la vittima che vuole non essere più tale, soprattutto se non è in grado di chiudere da sè la relazione. Capita questo quando il grado di dipendenza patologica instaurata nel rapporto diventa importante.

Per un uomo può essere più difficile che per una donna andare a chiedere aiuto ad un terapeuta, per via dei vari pregiudizi ancora presenti verso questa figura professionale, perchè si lamenta meno dei suoi problemi evitando spesso di affermare che esistano, si vergogna ad ammettere di essere una vittima, preferendo chiudersi in se stesso. Anche se ultimamente, nel mio studio si presentano sempre più figure maschili desiderose di dare una svolta positiva alla loro vita. Quando questo accade si lavora su più fronti per liberarsi dalle catene relazionali, in cui spesso il filo conduttore è il nutrimento di un’autostima venuta a mancare da tempo, o addirittura mai esistita.

Si prende consapevolezza dei vari meccanismi comportamentali messi in atto che hanno portato a cadere nella rete della tiranna narcisista. Si trova il coraggio di troncare con essa nonostante le sue continue manipolazioni.

Si lavora poi sul prevenire l’instaurarsi di una futura relazione con un’altra narcisista. Si sa infatti che le relazioni, siano esse sane o patologiche, non sono altro che l’incastro di meccanismi a due. E’ necessario quindi cambiare modalità comportamentali e relazionali per evitare di cadere in una nuova rete sentimentale.

E’ questo un lavoro difficile, doloroso, ma non posso fare altro che paragonarlo alla scalata di una montagna, faticosa e piena di imprevisti. Ma una volta raggiunta la vetta, una volta asciugato il sudore della fatica, non si può non godere dell’immenso e meraviglioso panorama che essa offre. Da quel punto in poi, non si è più disposti a rinunciare a quella vista.