Sport o dieta: qual è il programma giusto per ritrovare la forma?

Vuoi dimagrire? Vuoi tonificare? I consigli per scegliere il percorso più adatto alle tue esigenze

di Melarossa

Ascolta l'articolo

Leggi più veloce

Tra sport e dieta, qual è il programma giusto per ritrovare la forma? E' la domanda classica che tutti si fanno quando decidono che è arrivato il momento di dimagrire. Melarossa,  sito di sana alimentazione e benessere, raccomanda di abbinare dieta e sport perché una regolare attività fisica associata ad una dieta sana è la chiave per mantenersi in salute, ma se vuoi capire quale dei due programmi è più adatto alle tue esigenze specifiche per dedicargli più impegno, ecco qualche consiglio.
Se per “dimagrire” intendi “asciugarti”, allora lo sport è sicuramente più efficace. Con l'attività fisica svilupperai la tua massa muscolare, cioè la massa magra, e perderai massa grassa, ma non perderai peso, anzi, non spaventarti se sulla bilancia vedrai apparire qualche chilo in più: il muscolo è più pesante del grasso!
Se invece decidi di seguire una dieta dimagrante potrai perdere peso, ma è impossibile che tu riesca ad avere una massa muscolare più importante o un corpo più tonico, a meno che non abbini alla dieta anche un programma di allenamento mirato.
Insomma, quale programma privilegiare dipende dal tuo obiettivo. In ambedue i casi, comunque, è molto importante calcolare il tuo indice di massa corporea per stabilire se hai un peso idoneo rispetto alla tua struttura.
Ricorda anche che, se smetti di fare sport, i risultati che avrai ottenuto fino a quel momento voleranno via, magari non subito, di solito in un arco di tempo che dipende dalla tua storia, dal tuo passato sportivo, dall'attività che hai scelto di praticare e dell'alimentazione che hai seguito.
Se invece smetti di seguire la dieta perché hai raggiunto il tuo obiettivo, potrai mantenere i tuoi risultati e non riprendere peso se avrai imparato a mangiare sano, vario ed equilibrato e se continuerai a farlo, anche senza una dieta da rispettare alla lettera: del resto, lo scopo primario di una dieta è proprio quello di educare alla sana alimentazione, in modo che mangiare bene diventi una costante per tutta la vita.

Quando è giusto scegliere lo sport? 

Ci sono diversi vantaggi a sviluppare la tua massa muscolare. La silhouette si trasforma e risulta più tonica, sembri più snello perché il muscolo è più pesante del grasso. Non puoi perdere peso senza cambiare la tua alimentazione ma puoi cambiare il tuo aspetto senza perdere peso sulla bilancia, anzi, anche prendendo qualche chilo.  E' possibile che con lo sport  tu perda una taglia (che equivale più o meno a 4 chili) senza perdere un grammo sulla bilancia, quindi l'effetto sulla silhouette è innegabile.
Esiste anche un effetto a lungo termine. Durante l'attività sportiva, il corpo brucia calorie e, più il corpo è muscoloso, più brucia calorie anche dormendo. E' per questo motivo che, una volta finita la dieta, si consiglia di iniziare o continuare a praticare sport, perché l'attività fisica aiuta ad alimentare la massa muscolare, quindi ti permette di  bruciare più calorie. 

In quali casi è meglio la dieta? 

Se il  tuo obiettivo è perdere peso, è indispensabile che tu segua un piano alimentare che ti insegni a mangiare sano. Se hai un sovrappeso importante, è inutile e dannoso andare a fare jogging 3 volte alla settimana perché metteresti in pericolo la tua salute, è preferibile invece che tu inizi una dieta e la abbini a qualche attività sportiva, per esempio un programma di camminata o uno sport che ti aiuti a prendere coscienza del tuo corpo come il gyrotonic o il pilates.
Il primo  passo per stare meglio è comunque cambiare radicalmente il tuo modo di nutrirti e intraprendere un percorso di educazione alimentare da portare avanti per tutta la vita piuttosto che importi un programma sportivo troppo impegnativo per il tuo peso o il tuo fisico.

Fare la dieta è deprimente?

La dieta non deve essere interpretata come una punizione o un sacrificio, ma come l'inizio di un nuovo stile di vita.
Se cominciarla ti spaventa, prova a cambiare prospettiva e a pensare a questo percorso come a un'opportunità per stare bene.
Hai paura delle privazioni a tavola? Sappi che, con la dieta, potresti addirittura avere la sensazione di mangiare più di prima perché un programma alimentare ti insegna a suddividere bene i pasti nell'arco della giornata, ad abbinare gli alimenti nel modo giusto, a dosare i condimenti, quindi se lo rispetti potrai dimagrire anche mangiando di più! L'importante è avere un buon rapporto col cibo, capire la giusta proporzione dei macro e micro nutrienti ed essere costanti e motivati!
Se hai tanti chili da perdere, non scoraggiarti se ad un certo punto il calo di peso rallenta. Purtroppo è abbastanza comune che, dopo lunghi periodi di dieta ipocalorica, ci sia uno stallo: il nostro organismo è “programmato” per mantenere delle scorte di grasso e, man mano che ci si avvicina alla situazione normopeso (o si è già normopeso ma si desidera perdere qualche chilo), è più difficile dimagrire.

A quale ritmo dimagrire e fare sport? 

Che tu scelga di seguire un programma alimentare o un programma sportivo, l'essenziale è che tu stabilisca degli obiettivi raggiungibili e una routine che possa essere inserita facilmente nella tua vita quotidiana senza stravolgerla. Se ti fissi un ritmo sportivo di 4 volte alla settimana ma dopo un mese lasci perdere perché non riesci a trovare il tempo per allenarti, è ovvio che perderai tutti i benefici conquistati.
Se decidi di iniziare una dieta, non avere fretta di vedere i risultati e non privarti di una piccola gratificazione ogni tanto o rischierai di interrompere subito il tuo percorso: meglio concedersi un dolce e dimagrire più lentamente piuttosto che affrontare la dieta con il magone.
In entrambi i casi, la costanza a lunga scadenza è molto meglio di una full immersion intensiva che sarà un trauma per il tuo organismo e non ti porterà risultati.
Se scegli un programma sportivo, il minimo è dedicargli almeno mezz'ora al giorno. Naturalmente verifica il tuo stato di salute generale prima di iniziare qualunque tipo di attività.
Per la dieta, invece, un dimagrimento di un chilo a settimana è un obiettivo raggiungibile e sano, ma un calo costante anche di mezzo chilo è sicuramente un successo. Meglio dimagrire lentamente, imparando a mangiare bene (e concedendosi ogni tanto una golosità) piuttosto che fare enormi sacrifici per un periodo limitato e poi, una volta raggiunto l’obiettivo, tornare alle cattive abitudini a tavola e vanificare i propri sforzi.

Scopri i consigli di sana alimentazione e i programmi fitness di  Melarossa

15/01/2016