Il cane sempre amico dell’uomo? A volte può non esserlo, ma non è colpa del cane

Il cane sempre amico dell’uomo? A volte può non esserlo, ma non è colpa del cane

Un rapporto difficile tra cane e padrone diventato oggetto di studio.

Siamo abituati a considerare il cane come il più fedele amico dell'uomo. Un animale generoso, che adora il proprietario e la sua famiglia. A volte, però, può accadere che il connubio tra cane e proprietario non sia così armonico, e in alcuni casi, per fortuna rari, i cani possono odiare il proprio padrone.

Lo hanno riportato recenti cronache e lo ha spiegato bene Nicholas Dodman, un veterinario comportamentalista inglese, in un articolo ripreso da varie testate, compreso l'autorevole Independent.

Dodman scrive: “Posso asserire che, dopo oltre 30 anni di lavoro sul rapporto cane/uomo, mi sono accorto che in alcuni frangenti il connubio tra cane e proprietario diventa una tragedia e questo apparentemente per colpa del cane”.

Il veterinario prende come esempio il caso di Ruckus, un cane adottato da un uomo di giovane età di nome Rick che lo adorava. Il cane non lo adorava e non andava neanche molto d'accordo con sua moglie Cindy. Rick era una persona irreprensibile e generosa e rientrava nei canoni medi del classico inglese del Surrey. Appena portato a casa, Ruckus è stato da subito molto diffidente nei confronti della famiglia e soprattutto di Rick.

All'inizio le manifestazioni del cane si limitavano a marcare il territorio con atteggiamenti inequivoci di comando, e alla fine la faccenda ha preso una piega drammatica. Rick doveva chiamare Cindy a casa, prima di rientrare, in modo che confinasse Ruckus da qualche parte, perché aveva gli atteggiamenti classici di un cane che voleva aggredire. Ruckus non poteva vedere Rick.

Un giorno la situazione è precipitata. Rick stava tagliando il prato e Ruckus era legato dietro la casa con una catena di quelle mobili. A forza di strattonare, il cane è riuscito a liberarsi della catena e ha assalito Rick. È nato una specie di match tra i due e Cindy è stata costretta a chiamare le forze dell'ordine perché la disputa si protraeva in modo pericoloso. Per fortuna non ci sono stati danni gravi se non qualche ferita da morso e Ruckus è stato riconsegnato al canile.

Secondo l’opinione di Dodman, l'amore tra un animale domestico e il proprietario non è sempre scontato. Rick adorava Ruckus, il cane lo odiava e assunse quella che si chiama aggressione unidirezionale, un comportamento riconosciuto nelle persone e nelle altre specie animali, e in questi rari casi, il vissuto del cane è di fondamentale importanza. Rick aveva sempre trattato Ruckus molto bene, però si scoprì poi che il cane aveva subito dei maltrattamenti molto pesanti da parte di un uomo durante la prima fase del suo sviluppo.

Il monito del veterinario è che si deve porre sempre una particolare attenzione nelle adozioni da canili se si ignorano le condizioni di sviluppo dei cani nei primi mesi. Una sua attenta valutazione, con l’aiuto di volontari, e un eventuale periodo di prova con i secondi proprietari possono evitare le situazioni drammatiche capitate a Rick e Ruckus.