Milleunadonna

Così è cambiato lo stile di Giorgia Meloni: outfit comodi, sneakers e colori tenui per la futura premier

Borse grandi, pochi accessori e niente firme: nel periodo della campagna elettorale la leader Fdi ha messo da parte le mise costose per avvicinarsi al popolo e all'elettorato. Ma dopo il giuramento?

TiscaliNews

In attesa di vedere se cambierà stile una volta assurta alla poltrona di Palazzo Chigi, per il momento la premier in pectore mostra uno stile comodo e casual. Negli ultimi giorni abbiamo visto Giorgia Meloni spesso con scarpe basse, preferibilmente sneakers (ne ha di tutti i colori: bianche le più utilizzate in assoluto, ma sono spuntate anche color oro, nere e blu), abbinate non solo a pantaloni, ma anche a gonne plissettate lunghe; colori tenui, dal beige al grigio al celeste, maglioni morbidi come i pantaloni, o larghi o con risvolto. Il suo outfit si è trasformato come la sua comunicazione, già dalla campagna elettorale. Passando per i capelli, prima tenuti sempre lunghi, durante il cammino verso le urne, hanno poi subito una trasformazione: ora sfoggia un bob lungo, leggermente più corto davanti, e un biondo più deciso insieme a un tono di voce meno aggressivo e più collaborativo.

I cambi di look

Quella che si avvia a essere la prima donna premier, nel suo cammino verso la presidenza del governo ha messo da parte vestiti, borse griffate e accessori costosi per avvicinarsi al popolo e all'elettorato. O almeno li ha messi da parte prima del giuramento, visto che, una volta che il presidente della Repubblica le avrà affidato il mandato, impegni istituzionali la potranno far optare per altre scelte nel suo guardaroba, almeno in circostanze particolari.

Le mise preferite

Lo scorso primo ottobre la leader di Fratelli d'Italia, in visita al villaggio Coldiretti al Castello Sforzesco a Milano, ad esempio sfoggiava una giacca doppio petto blu, pantaloni jeans dal taglio semplice, adidas bianche e sottogiacca in tinta, niente accessori. Ai tailleur classici (tranne nelle occasioni che lo richiederanno, ovviamente), insomma, la futura premier preferisce un abbigliamento più casual, indossando pantaloni larghi, casacche morbide dai colori decisi o tenui, e ai piedi delle comode sneakers. Bandite, invece, le borse extralusso e poco rappresentanti del made in Italy, ma ne porta spesso anche due insieme extralarge. Vari i colori utilizzati, molto comodi i modelli, adatti a chi lavora (e talvolta sono talmente cariche che le lascia aperte). Pochi gli accessori al polso: spazio solo a qualche frivolezza, come un bracciale alto di strass, ma di bigiotteria.