Storica impresa delle azzurre in Nations League: battute in Spagna le campionesse del mondo

Le reti di Giacinti, Cambiaghi e Linari fanno volare la Nazionale, che raggiunge la Svezia al secondo posto del girone di Nations League

Storica impresa delle azzurre in Nations League battute in Spagna le campionesse del mondo

Foto dal sito figc.it

Leggi più veloce

Straordinaria impresa delle azzurre nella gara di Nations League, disputata allo stadio Pasaron di Pontevedra; le ragazze di Soncin superano con il punteggio di 3-2 le campionesse del mondo della Spagna, rimontando lo svantaggio iniziale, gestendo il risultato nel corso della seconda frazione di gioco, contenendo nel finale l’assalto delle iberiche.
In virtù di questo risultato la nazionale italiana balza a quota 7 punti in classifica, raggiugendo la Svezia sconfitta di misura in Svizzera, mantenendo vive le speranze del secondo posto nel girone che varrebbe la permanenza nella lega A, evitando lo spettro dei playoff.

SPAGNA-ITALIA 2-3 (1-0 pt)

Reti: 11’ Athenea (S), 46’ Giacinti (I), 57’ Cambiaghi (I), 64’ Linari (I), 76’ Gonzalez (S)
SPAGNA (4-3-3): Coll; Battle, Paredes (dal 68’ Ivana), Aleixandri, Olga; Bonmatí (dal 46’ Gonzalez), Teresa, Hermoso; Caldentey, Paralluelo, Athenea (dal 46’ Garcia). A disp: Misa, Salon, Perez, Oihane, Navarro, Panedas, Oroz, Fiamma, Gabarro. Ct: Montse Tomè
ITALIA (5-3-2): Giuliani; Bergamaschi, Di Guglielmo (dal 91’ Salvai), Lenzini, Linari, Boattin; Caruso, Giugliano (dal 70’ Galli), Dragoni (dal 54’ Catena); Giacinti (dal 54’ Cantore), Cambiaghi (dal 91’ Piemonte). A disp: Baldi, Schroffenegger, Gama, Greggi, Severini, Bonfantini, Serturini. Ct: Andrea Soncin
Arbitro: Eleni Antoniou (GRE). Assistenti: Georgia Komisopoulou (GRE) e Vasilia Tsikilitari (GRE). Quarto ufficiale: Andromachi Tsiofliki (GRE).

UEFA WOMEN’S NATIONS LEAGUE – LEGA A, GRUPPO 4

Venerdì 1° dicembre
Svizzera-Svezia 1-0
Spagna-ITALIA 2-3
Classifica (dopo la quinta giornata): Spagna 12, Svezia 7, ITALIA 7, Svizzera 3
Martedì 5 dicembre
Ore 19 ITALIA-Svizzera
Ore 19 Spagna-Svezia
Il ct italiano schiera il modulo 3-5-3 con Giuliani tra i pali, Lenzini, Linari e Di Guglielmo in difesa; Bergamaschi e Boattin sulle fasce, Caruso, Giugliano e Dragoni a centrocampo con Giacinti e Cambiaghi in attacco.
Avvio favorevole alle ospiti che vanno subito alla conclusione con un tiro dalla distanza di Boattin che termina alto sopra la traversa.
Passano pochi minuti ed arriva puntuale la reazione delle furie rosse che all’11’ sbloccano la gara con Athenea che da posizione defilata lascia partire un potente tiro di destro che finisce nel sette della porta avversaria.
Nel proseguo del primo tempo le spagnole difendono il vantaggio con un abile possesso palla, riuscendo a prevenire le manovre offensive delle italiane con il risultato che rimane invariato fino all’intervallo.
Ad inizio ripresa arriva il pareggio delle azzurre con Giacinti abile con una conclusione a giro dal limite dell’area a trafiggere l’estremo difensore Coll, finalizzando un prezioso assist di Caruso.
L’Italia, raggiunto il pari, si fa ulteriormente coraggiosa, ribaltando il risultato al 57’ con un colpo di testa di Cambiaghi, ben servita da Giugliano, la quale nel frattempo aveva recuperato palla, sfruttando un errato disimpegno di Paredes.
Al 64’ arriva il tris delle azzurre con la marcatura di Linari che conclude in rete una manovra delle compagne iniziata da calcio d’angolo battuto da Caruso, corretta da Cambiaghi.
Le iberiche, scosse dal doppio svantaggio, provano a reagire, siglando al 76’ la rete che diminuisce il passivo con la neo entrata Gonzalez.
Nel finale sono ancora le azzurre a rendersi pericolose con Galli, legittimando il prezioso e storico successo in terra iberica che scatena la gioia della squadra di Soncin.
Martedì 5 Dicembre si ritorna in campo alle 19 (diretta Rai Sport) affrontando la Svizzera allo stadio Tardini di Parma. In caso di vittoria e di contestuale sconfitta o pareggio della Svezia contro la Spagna, l’Italia conquisterebbe la permanenza nella massima Lega del calcio europeo, senza dover ricorrere agli spareggi.

03/12/2023
logo tiscali tv